[Intervista #16] Coffee Time with Chiara Maggioni

Buongiorno #FeniLettori!!  Qui il tempo è uggioso...Dopo molto tempo ho il piacere di inserire una nuova intervista. Quest'oggi abbiamo con noi...Chiara Maggioni , giovane scrittrice, grazie per averci concesso la tua intervista.


F.B. Parlaci un po’ di Te e descrivi te stessa in 3 pregi e difetti.
C.M. Innanzitutto grazie per avermi gentilmente ospitato a prendere il tè nel vostro bellissimo Blog. Io mi chiamo Chiara, ho 21 anni e trovo più facile raccontare le vite degli altri che descrivere me, ma ci provo! Di difetti, ne ho un’infinità ma quello che più mi caratterizza direi che è la timidezza ed è il mio più grande problema. Sono anche forse un po’ troppo lunatica e una cosa di cui mi rammarico è che troppo spessa inizio qualcosa entusiasticamente senza riuscire a portarla a termine quindi sono forse troppo poco costante in quel senso. Per quanto riguarda i pregi, sono una buona ascoltatrice, non perdo mai la speranza e sono una sognatrice allo stato puro, se può essere considerato un pregio e a me piace pensare di si.
 
F.B. Raccontaci “una” tua giornata da scrittrice…
C.M. In realtà una giornata tipo da scrittrice non c’è, anche perché non riesco a considerarmi una scrittrice a tutti gli effetti, anzi sono ancora molto lontana dall’esserlo. Non ho un momento preciso in cui scrivo, dipende molto dall’ispirazione quindi può essere la mattina presto come anche la sera. Cerco comunque di seguire il più possibile le mie pagine su Facebook e di rimanere anche aggiornata su tutte le ultime uscite in campo letterario.
 
F.B. Dove ti piace scrivere di solito, c’è un posto particolare?
C.M. Sicuramente la mia cameretta è dove le idee vengono messe giù più spesso e poi tagliate, corrette e modificate (lo dimostrano la quantità industriale di fogli sparsi in giro per la stanza!). Il mio cellulare però, è anch’esso uno strumento indispensabile quando spesso ho dei “raptus di ispirazione” e sono in giro e quindi non ho modo di scrivere su carta.

F.B. Questo è il tuo primo libro? 
Come è nato e quanto tempo ci hai messo?
C.M. Questo è assolutamente il mio primo libro finito e pubblicato. Negli anni passati mi sono spesso impegnata a scrivere vari racconti ma poi tra scuola e impegni vari non sono mai riuscita a portarli a termine (ecco il mio difetto dell’essere poco costante!). L’idea per questo romanzo mi balenava per la testa già da un po’, ma effettivamente l’ho iniziato a scrivere a marzo di quest’anno e a fine settembre sono riuscita ad avere la prima copia fatta e finita del libro.
 
F.B. Oltre alla scrittura, hai altre passioni?
C.M. Certo, a parte l’amore per la lettura che mi porto dietro da quando sono piccola, amo andare al cinema e mi divoro valanghe di telefilm. Poi ovviamente c’è la musica che è la mia passione più grande, fulcro del mio libro e della pagina su Facebook “Diario di una fan” che ha appunto ispirato il titolo e l’idea del libro.
F.B. Come nascono i tuoi personaggi? 
Ti ispiri alla realtà o lavori più di fantasia?
C.M. Dipende dalle storie. Per questo mio libro mi sono ispirata abbastanza alla realtà, si parla di scuola, di musica, di amore, di giovani quindi una realtà a me vicina. In altri racconti invece gioco più di fantasia.

F.B. Nel tuo romanzo hai amato qualche personaggio in particolare ?
C.M. E’ scontato lo so, ma sono affezionata alla protagonista perché sono molto vicina a lei. Quando lei parla di ciò che prova e di quanto la musica sia importante nella sua vita, sono io al 100%. Ammiro come riesce a buttare tutto ciò che le capita, cose belle e cose brutte, sulla carta, senza rimuginarci troppo sopra, imparando ad accettarsi così com’è.
 
F.B. Ultima domanda per te. 
Stai scrivendo qualcosa in questo momento?
Hai piani per il futuro?
C.M. Al momento sono alle prese con quello che spero diventerà il mio prossimo romanzo, si tratta di una sorta di fantasy, un genere che mi piace molto, ma sarà un po’ particolare. Attualmente sto anche frequentando un corso di scrittura creativa perché voglio imparare e migliorarmi sempre di più. Ho un baule pieno di idee al momento, spero solo di riuscire a metterle giù tutte e di riuscire sempre a dedicarmi alle mie più grandi passioni, visto che la vita è una sola, se la passiamo a fare tutte cose che non ci piacciono, è inutile!

Diario di una fan
Emma ha 18 anni, è una ragazza come tante che frequenta la quinta superiore e si ritrova persa di fronte le mille vie che potrebbe prendere la sua vita una volta finita la scuola, scalta che spetta solo a lei fare. Confida al suo diario i problemi con i coetanei, le difficoltà di affermare se stessa e le proprie idee quando la timidezza sembra un macigno sulla testa, l'importanza che la musica ha per lei e l'amore travolgente che prova per un ragazzo che sembra lontano anni luce. Green Day e Finley, i suoi gruppi preferiti diventano la dose massiccia di forza che ha bisogno per affrontare ogni nuova giornata, e le loro non sono solo semplici canzoni, ma pezzi di vita in cui lei si ritrova a capire che forse le risposte che cerca stanno tutte lì. Tra quei testi, basta scavare più a fondo per trovare il modo giusto per diventare grande, senza abbandonare però, tutti i sogni che si porta tra le dita.

Commenti

Post più popolari