23 dicembre 2016

[Recensione] Florence di Nicholas Martin e Jasper Rees


Buongiorno cari #FeniLettori! Oggi parliamo di un libro del quale il film è uscito il 22 Dicembre 2016Florence Foster Jenkins è stata una donna forte e decisa che ha saputo superare ogni ostacolo. Ammiro le donne così che riescono nonostante i lori "difetti" a superare ogni limite e  renderli un pregio. 

Il titolo del libro prende il nome proprio dalla stessa cantante, Florence, la più stonata che ci sia mai stata. Il 25 Ottobre 1944, mentre sul Pacifico americani e giapponesi si fronteggiano nel più grande scontro navale della storia, a New York tremila persone affollano la Carnegie Hall e almeno altre duemila rimangono accalcate fuori per esaurimento biglietti.

L'essenza di questa donna non sta tanto nella sua voce ma nella sua risolutezza e potenza. Lei che amava una cosa con tutta se stessa era purtroppo, non per suo volere, limitata nel canto (che poi si narra che anche la voce più stonata se allenata può diventare allenata, io non l'ho provato perchè sono proprio come Florence) ma la sua forza d'animo, il suo stile e la sua fermezza l'hanno resa unica. Si dice che proprio per vedere le sue esibizioni la gente pagava fior di quattrini.
Una donna che ha incarnato i suoi sogni, li ha presi per mano e li ha fatti volare liberi. Lei padrona del suo destino, del suo successo e della sua vita. Una grande donna che merita di essere nominata ancora per decenni e come molti cantanti noti hanno fatto. La storia è meravigliosa come la sua vita, sgargiante, viva e meravigliosamente unica.

Al Cinema è uscito ieri ed è un film che sicuramente deve essere visto, letto insieme al libro che è un piccolo capolavoro di questa anima che derideva le critiche ed era semplicemente incomparabile nel suo genere e nella sua persona.

'People may say that I couldn't sing. But no one can say that I didn't sing.'

Nessun commento:

Posta un commento