15 dicembre 2016

[Recensione] I nostri cuori chimici di Krystal Sutherland


Buona giornata cari #FeniLettori! Questi sono giorni di trambusto, pieni di cose da fare e stabilire. Nuove collaborazioni, nuovi libri da leggere e nuovi blogtour in vista...un mese di fermento insomma!

I nostri cuori chimici è un libro che mi ha stupito, non mi aspettavo minimamente che potesse contenere così tanti punti importanti. Un libro dolce, romantico e sensibile. Una scrittura leggera e delicata che scorre via tranquilla come acqua sulla sabbia, prende e porta via...

La storia è quella d Henry Page, un ragazzo di 17 anni, che attende il grande amore. E forse proprio per questo, non si è mai innamorato. Ma un giorno in classe arriva Grace Town, una strana ragazza che sembra quasi un maschio, trasandata e con i capelli corti e tutto cambia. Grace ha in sè qualcosa di speciale, un mistero che fino alla fine perpetuerà nascondendo un grande segreto.
Ho amato il personaggio di Henry dolce, sensibile (un pò come me)  che cerca in tutti i modi di salvare Grace e la sua anima ma il suo passato non è semplice e ritorna a farle visita fino a farla rimanere intrappolata. Grace ha un animo debole e non riesce a uscire dalla sua vita, dai suoi problemi e da ciò che l'ha colpita così violentemente.

Una storia che ha racchiuso in sè degli elementi fondamentali, che dovrebbero esserci in ogni storia. Amore, amicizia e famiglia sono le tre parole chiave che ognuno di noi dovrebbe vivere serenamente. La scrittrice ha saputo bilanciare bene tutti questi argomenti rendendoli fluidi e leggeri. Una dolcezza infinita fuoriesce da questo romanzo, una solitudine e la paura di perdere se stessi per sempre. Meraviglioso.

Il dolore può ucciderci senza redenzione. 

Nessun commento:

Posta un commento