22 dicembre 2016

[Rubrica:TeenReview#57] Recensione- Il passato di Amber House (The Amber House Trilogy #2) di Kelly Moore, Larkin Reed e Tucker Reed


Buon pomeriggio lettori!
Buon Giovedì e buon (quasi) Natale.
Dopo oggi sono finalmente in vacanza... Finalmente una gioia!
"Sarah si è trasferita ad Amber House, l'antica tenuta di famiglia in cui riecheggiano ricordi spettrali del passato. Un passato in cui qualcosa è andato storto, le cui stonature risuonano con forza nel presente: i coloni non hanno conquistato l'indipendenza nel 1776, l'America è diventata una società razzista e arretrata, i nazisti hanno vinto la guerra e conquistato gran parte del mondo. Tormentata dalle visioni di un passato alternativo, Sarah cerca di ambientarsi nella nuova casa: aiuta i genitori nell'allestimento di un'importante mostra, flirta con l'affascinante Richard Hathaway e fa nuovamente amicizia con Jackson, compagno di giochi della sua infanzia. Ma quando gli eventi intorno a lei arriveranno a minacciare chi le sta a cuore, dovrà chiedere aiuto alle persone più vicine per una scelta che metterà di nuovo in gioco la sua vita e il corso del tempo."
L'anno scorso lessi il primo volume della trilogia e ne rimasi assolutamente estasiata, tanto che gli diedi 5 soffioni.

Questo secondo volume mi ha delusa un po'.
Partiamo dal fatto che non ricordavo tutta la storia di Amber House a causa dell'anno di distanza fra la lettura dei due libri.
Quindi ho avuto qualche difficoltà a ricordare tutti i particolari e tutti gli antenati di Sarah. Ma piano, piano e facendo "mente locale" ce l'ho fatta.

Questo libro l'ho considerato una sorta di sentiero per arrivare all'ultimo libro della trilogia.
E' come se fosse una giustificazione per gli avvenimenti finali della storia.
E' ben fatto e questo non si discute però non mi ha coinvolta come il primo.

A causa delle modifiche apportate da Sarah la storia ha preso una svolta negativa: c'è ancora la divisione  fra bianchi e neri e persino il nazismo.

Anche i personaggi sono cambiati: Sarah è diventata una ragazza molliccia e terribilmente lagnosa. Gesù, non riuscivo proprio a sopportarla.
Richard è diventato passivo, ma proprio passivo!

Questo cambiamento negativo dei personaggi è sicuramente voluto (spero).
Io ho ipotizzato che per enfatizzare la svolta negativa presa dal tempo abbiano volto in negativo anche il carattere di alcuni personaggi (Carmela e le sue piccole teorie pt.4855895).

Coomunque, mentre il primo libro era incentrato più sulla casa, questo secondo libro è incentrato sul mondo al di fuori della casa.
Infatti,mentre leggevo, ho sentito come un senso di abbandono verso la casa che era stata molto presente nel primo libro.

Come al solito ho adorato lo stile delle autrici, anche se in questo libro si sono focalizzate poco sui dettagli rispetto all'altro.

Però mi è dispiaciuto che la copertina non sia stata fedele alla trama come quella del primo libro. 
Ma vabbe, non si può pretendere tutto.


"Avevo sedici anni la seconds volta che diedi il mio primo bacio..."


Amber House Trilogy1.I segreti di Amber House (2013)2.Il passato di Amber House (2015)3.Inedito

Nessun commento:

Posta un commento