1 dicembre 2016

[Rubrica: Italian Writers Wanted #78] Non Mandarmi Via di Daniela Mastromatteo - Nome in codice "Lune di Sangue" (Il giorno delle fate#1) di Dragonera - I pirati del lago di Mariangela Camocardi - Come seta sulla pelle di Guenda Nerea - Mi hai ridato la vita di Serena Versari


Buongiorno miei cari #FeniLettori, settantottesimo appuntamento con la rubrica "Italian Writers Wanted". Ogni giorno, riceviamo tantissime e-mail , molte di autori emergenti e non, in self o di piccole case ed. Abbiamo sempre dato il giusto spazio a tutti ma da oggi abbiamo deciso di creare una rubrica che racchiuda tutte le segnalazioni (di libri già usciti o che ancora dovranno uscire) che ci mandate. Di volta in volta, ogni settimana, presenteremo un massimo di cinque autori...sperando di farvi cosa gradita. Buona Lettura!
Pagina: 426 Prezzo: 0,99€
Editore: Self Publishing
Uscita: 24 Novembre 2016
Maya è un’educatrice d’infanzia e nel tempo libero ama scrivere favole per bambini. La sua vita è apparentemente perfetta. Ha due splendidi amici, Charlotte e Chris, vive ancora con i suoi genitori sul lago di Costanza e ha una storia epica con Niklas dai tempi del liceo. Tutto sembra ruotare per il verso giusto, fino a quando, in una calda sera di primavera, la giovane ragazza decide di imboccare una strada poco trafficata, al rientro dal lavoro. Quella notte, un ragazzo scalzo, sporco e senza alcuna apparente identità piomberà nella sua vita come un uragano. Non si sa nulla di lui, eccetto il suo nome. Eppure Maya non riesce a restare indifferente dinanzi alla sofferenza che scorge in quei profondi occhi azzurri. Nate è scontroso, irascibile e non sopporta la troppa gentilezza della ragazza. Non crede nei rapporti umani e vuole soltanto approfittare della sua ingenuità. Inizia così una convivenza forzata, un susseguirsi di segreti nascosti, avvenimenti struggenti e scoperte che cambieranno radicalmente la vita di entrambi. Una settimana soltanto: era questo l’accordo; ma si sa, le cose non vanno mai come le pianifichiamo.

 «[…] Prova a fare un bel gesto, a qualsiasi persona tu pensi meriti un sorriso, e vedrai che ti sentirai meglio.»
Daniela Mastromatteo nasce a Peschici, un piccolo paesino della Puglia nella provincia di Foggia. Fin da bambina ha una grande passione per i libri e all'età di ventiquattro anni è arrivata a pubblicare il suo quarto romanzo. (Un piccolo racconto Fantasy è stata la sua prima storia, dal titolo "Il dono di Melany". In seguito ha pubblicato un libro/manuale d'amore dal titolo "Il profumo della felicità". Entrambi pubblicati su Amazon.) “Hope: Gli occhi della Speranza” è il romanzo con cui si è fatta conoscere davvero, arrivando a parecchi lettori. "Non Mandarmi Via" è il suo ultimo lavoro. Daniela svolge varie mansioni nel settore turistico, conosce bene la lingua tedesca e inglese e dedica gran parte del suo tempo alla scrittura. 
Pagina: 658 Prezzo: 20,79€
Editore: Self Publishing
Uscita: 6 Novembre 2016
Un mondo sconosciuto in desolazione, una città in rovina che trasuda morte da ogni anfratto, una dilagante minaccia che non lascia alcuna speranza.

Cosa faresti se ti risvegliassi un giorno,senza ricordi, in una situazione simile?

Scoprilo tra le pagine del primo capitolo della serie "Il giorno delle fate". Che in un paesaggio a metà tra il fantasy e la realtà, saprà trascinarti tra oscurità, orrori ed avvincenti combattimenti. In una rocambolesca e disperata fuga, ove l'unico agognato fine è tentare di sfuggire ad un pericolo che minaccia di divorare ogni cosa.

Pagina: 328 Prezzo: 9,99€
Editore: AmazonEncore
Uscita: 29 Novembre 2016
Milano, 1412. Cristiana è giovane, bella, sola e circondata da nemici, finché non incontra gli splendidi occhi azzurri del capitano di ventura Fabrizio. Lo fa quando tutto sembra perduto: il padre Jacopo è morto, il fratello Mattia è lontano e la madre Ippolita è succube del nuovo marito, Arrigo, che l’ha sposata solo per la sua ricchezza e sta cercando, aiutato dalla figlia Clarice, un modo per impadronirsi definitivamente delle fortune della famiglia. Nel momento in cui Ippolita viene uccisa e la colpa ricade su Cristiana, il piano diabolico dei due sembra avere successo. È però solo l’inizio di una vicenda che ci trascinerà nel cuore della Milano dei Visconti, fra intrighi, congiure, tradimenti, ma anche amori inaspettati e bruciante desiderio. Perché ci sono incontri che non si possono evitare, e quello con Fabrizio sembra scritto nel destino: il suo è uno sguardo che scalda, rassicura, fa battere forte il cuore di Cristiana. Basterà – quello sguardo – a placare la sua sete di giustizia e di amore?

Edizione rivista: L’attuale edizione di I pirati del lago include revisioni editoriali.
Mariangela Camocardi è nata a Verbania e vive da sempre nell’amata Intra, sul Lago Maggiore. Sposata con due figli, si avvicina alla scrittura nel 1983, quando perde il lavoro a causa della crisi industriale di quegli anni: Nina del tricolore, il suo primo romanzo, viene pubblicato nel 1986 da Mondadori. Nel corso degli anni ha dato alle stampe più di cinquanta opere: tra queste Tempesta d’amore, Sogni di vetro, Un segreto tra noi, Il talismano della dea, Sposami ancora, Se perdo te e Chi voglio sei tu.
Pagina Fb - Twitter
Pagina: 110 Prezzo: 2,99€
Editore: Youfeel
Uscita: 25 Novembre 2016
Dafne sta vivendo un momento difficile nel suo rapporto con il fidanzato: forse per questo accoglie con sollievo la trasferta di lavoro che la porterà a Venezia, a un convegno internazionale dedicato alla seta. Le basta mettere piede sul treno che la porterà in Laguna per imbattersi in un bellissimo sconosciuto che trascorre tutto il viaggio a osservarla con insistenza, accarezzandole il corpo con lo sguardo. Una sensazione eccitante come quella della seta che scivola sulla pelle nuda. Ma quello che poteva essere un brivido effimero e passeggero diventa un’avventura che rischia di travolgere tutta la vita di Dafne che, stregata dalla magica atmosfera di Venezia e dal fascino dell’uomo del treno, avverte sempre più forte la tentazione di arrendersi ai propri istinti più profondi.
Guenda Nerea è lo pseudonimo di un'autrice italiana. Appassionata di lettura e di scrittura, ha una predilezione particolare per i romanzi paranormal e per i thriller psicologici. Ha firmato con il suo vero nome quattro pubblicazioni. È attratta dalle giornate fresche, grigie e piovose e se potesse vivrebbe in un cottage affacciato sul mare d'Irlanda o nella campagna scozzese. “Come seta sulla pelle” è il suo primo romanzo per YouFeel.
Pagina: 218 Prezzo: 1,99€
Editore: Self Publishing
Uscita: 25 Novembre 2016
Un evento traumatico del passato può condizionarci a tal punto da credere di non meritare più nulla nella vita? E quanto una persona appena conosciuta, può essere in grado di penetrare nel nostro cuore, liberandoci da quelle pesanti catene? Scarlett ha 23 anni e trascorre le sue giornate in uno stato di sopravvivenza, incapace di prendere in mano le redini della sua esistenza. Un giorno, il suo datore di lavoro la invita a trascorrere il mese di dicembre insieme a lui e alla moglie, tra le montagne innevate di Madonna di Campiglio. In quel paesino dai tratti fiabeschi e arricchito dalla magia del Natale, la sua strada s’incrocerà con quella di Cris, un ragazzo che la ipnotizzerà con il suo meraviglioso sorriso e i suoi modi scherzosi. Riuscirà Scarlett ad accettare quel meraviglioso regalo che la vita le offre, o il passato sarà troppo opprimente per lasciarle questa possibilità?
Serena Versari è nata a Ravenna, dove vive e lavora. Gran sognatrice. Ama passeggiare tra i monti incantati del Trentino e le piace macinare chilometri in compagnia della sua moto. Ha debuttato nel 2012 con "Angels", un romanzo scritto nel 2009, edito da GDS Editrice. E' stato pubblicato, sempre da GDS, il seguito di "Angels" intitolato "Il pozzo delle anime". Il 2014 è stato un anno ricco di pubblicazioni: un romanzo esoterico intitolato "L'ordine del triangolo oscuro", un romanzo apocalittico con risvolti spirituali intitolato  "Make-Viaggio verso la speranza". Ha poi abbandonato il genere fantastico per dedicarsi al suo primo romance intitolato "L'arpeggio del cuore".

Nessun commento:

Posta un commento