Un'amicizia che dura nel tempo!

Buongiorno miei cari oggi parliamo di un libro che mi ha affascinata, molto particolare. Pur avendo come protagonista un bambino credo che non sia affatto un libro per bambini, lo stile narrativo, la trasposizione da un periodo a un altro molte volte viene sfumata ed è poco chiaro se non nel complesso del libro, quindi sicuramente suggerisco la lettura a dei ragazzi adolescenti e degli adulti.

Il Giardino di Mezzanotte è la storia di Tom che a causa del morbillo del fratello Peter è costretto ad andare via di casa, viene ospitato dagli Zii in un appartamento senza giardino ma con altri due abitanti e una vecchietta all'ultimo piano, la proprietaria della pendola che rintocca le ore sballate. Una notte però Tom non riesce a dormire e scende al rintocco della tredicesima ora, apre la porta per scorgere meglio e all'improvviso dinanzi a se gli si prospetta un giardino meraviglioso con una casa dove abita una bambina Hetty...

Una storia molto bella anche se a tratti mi sono persa nei collegamenti temporali. Uno stile narrativo molto complesso e dei tempi addietro, l'accortezza di ogni dettaglio è palese. La fantasia vola libera e pur rimanendo perplessa in alcuni passaggi nel complesso sono rimasta affascinata da questo modo di raccontare la storia. Sicuramente ti rimane dentro come un temporale e ti resta come una storia di Primavera. Una favola antica. 

Commenti