[Recensione] For darkness shows the Stars di Diana Peterfreund


Buon Pomeriggio!
Oggi voglio parlarvi di un libro, che vi avevo già mostrato nella Rubrica "Books in the World" e che con molto piacere ho letto in lingua originale, visto che come al solito le probabilità che approdi qui da noi sono alquanto scarse...

"For darkness shows the Stars" è la rivisitazione in chiave Sci-Fi e Distopica di Persuasione, famosissimo romanzo della Austen...

La storia è ambientata in un futuro non specificato in cui a causa di un esperimento genetico l'umanità è stata decimata ed ormai sono rimaste in vita solo due classi ben distinte: una nobiltà che esercita il controllo sulle terre e sull'intera società e i Riduzionisti o Ridotti, che dir si voglia, di cui alcuni a causa sempre degli esperimenti genetici hanno facoltà limitate, e un altro gruppo, chiamati post- Riduzionisti, che invece vogliono riportare l'intera società alle condizioni di un tempo, in cui la tecnologia era ben accetta e ampiamente utilizzata...

Elliot North, la protagonista del romanzo, è una giovane donna appartenente alla classe della nobiltà Luddita, ma che a differenza della sua famiglia e degli altri nobili, apprezza il lavoro svolto dai Riduzionisti e tenta di aiutarli a migliorare le loro condizioni di vita e di lavoro. Costretti ad affittare parte della loro proprietà, i North si ritrovano ad avere come vicini la Cloud Fleet, un gruppo di esploratori ed inventori tra cui si trova il Capitano Wentforth, che Elliot riconosce come Kai, suo amico d'infanzia e primo amore che non ha mai dimenticato. Ma Elliot scopre ben presto che Kai non è più il ragazzo di cui era innamorata ma che nasconde più di un segreto...

Mi è piaciuto moltissimo il modo in cui l'autrice ha rivisitato Persuasione,infatti pur mantenendo il filo che segue la storia originale scritta dalla Austen, ha però saputo modernizzarla perfettamente!

I personaggi sono tutti ben caratterizzati, specialmente la giovane Elliot, che non ha nulla da invidiare alla sua antenata Anne, anzi forse ha anche qualcosa in più: una consapevolezza maggiore di sé e delle sue capacità. Inoltre il mondo che l'autrice ha creato e l'ambientazione distopica è molto originale e ben descritta in ogni suo particolare!

Ho apprezzato molto anche lo sviluppo della storia tra Elliot e Kai: conosciamo la loro storia passata attraverso delle lettere che si interpongono tra i vari capitoli e poi assistiamo noi stessi al rifiorire di quell'affetto che in realtà non ha mai smesso di esistere!
Il romanzo si legge facilmente e le pagine scorrono veloci fino a portarci a un meraviglioso finale auto-conclusivo, altro punto a favore del libro...

Consiglio la lettura di questo fantastico libro a chiunque ami la Distopia e lo Sci-Fi e ovviamente mastichi un po' di inglese!

"You were the lantern in my heart,
you were the first star in my sky.
as far as i could ever roam
you were the light 

that showed me home..."

Commenti

  1. Peccato che non sia in italiano, secondo me merita molto

    RispondiElimina
  2. E' un bel libro! Ma non so leggere in inglese :/

    RispondiElimina
  3. Non lo conoscevo, ma mi piacerebbe molto leggerlo! :) Ma speriamo arrivi anche qui in italia! Non so leggere in lingua :(

    RispondiElimina

Posta un commento