[Anteprima] Saga "Shadowdance" di David Dalglish

pp. 288 Euro 5,00
18 Giugno 2014
Uccidi o sarai ucciso. Questa è la legge della Gilda dei Ladri. Uno straordinario affresco di magia,  combattimenti, brutalità e avventura, nel primo capitolo di una saga fantasy che ha conquistato i lettori di tutto il mondo.

Thren Felhorn, mastro della Gilda del Ragno, è un  assassino spietato, il capo indiscusso delle Gilde dei Ladri. Tutti lo temono. Persino il re Edwin Vaelor, giovane e inetto; persino il Triumvirato, l’alleanza delle tre famiglie aristocratiche più potenti dell’ intera terra del Drezel, da anni impegnate in una guerra senza quartiere con i ladri che attentano alle loro ricchezze. Ora, però, Thren ha un piano per porre fine alle ostilità una volta per tutte: vuole colpire i suoi nemici durante la grande festa del Kensgold, quando i tre patriarchi si riuniscono per festeggiare e fare sfoggio di ricchezza e potere. Anche Aaron teme Thren, e non  oserebbe mai ribellarsi a lui. È il suo unico erede, il figlio che dovrà prendere il suo posto al vertice della Gilda. A otto anni Aaron ha ucciso per la prima volta, ha accoltellato il suo stesso fratello maggiore. Ora  che ne ha tredici, però, il pensiero di vivere nella violenza e nell’assassinio lo disgusta. Può contare su due soli alleati: Kayla, la giovane ladra che gli ha salvato la vita, diventando così il braccio destro di Thren, e Robert Haern, l’anziano ex tutore di corte e suo precettore, che vorrebbe per il ragazzo una sorte diversa da quella che il padre gli impone. Intanto, mentre i preparativi per il Kensgold si fanno incandescenti, il patriarca Maynard  Gemcroft cerca di sopravvivere ai complotti della famiglia rivale dei Kull, cui sua figlia Alyssa si è  incautamente legata. Ma la ragazza dovrà scegliere da che parte stare, e lo farà sotto la guida e con l’aiuto delle Senzavolto, guerriere abilissime, dotate di capacità magiche e capaci di violare anche le fortezze più impenetrabili.

pp. 304 Euro 12,00
25 Giugno 2014
Assassino o eroe? Ogni scelta ha le sue conseguenze...Tra inganni, travestimenti, brutali uccisioni e vendette spietate, il secondo, magico capitolo di una saga indimenticabile.

Aaron ha disubbidito a suo padre. Gli era stato ordinato di uccidere Delysia, la figlia di un uomo che aveva alzato la testa e si era opposto al dominio delle Gilde, ma il ragazzo si è rifiutato di impugnare quel coltello. Finalmente si è liberato. Finalmente può decidere di vivere a modo suo, e per farlo sceglierà un nuovo nome: non più Aaron, il figlio di Thren Felhorn, mastro della Gilda del Ragno, ma Haern, soltanto Haern, il cognome del suo vecchio e amato maestro. Intanto il Kensgold ha avuto inizio, tra grandi libagioni e sfoggio di ricchezze e mercanzie, fuori dalle mura della città, come aveva previsto Thren. L’occasione perfetta per colpire le famiglie del Triumvirato quando le loro magioni sono sguarnite e prive del grosso dei contingenti diguardia. C’è qualcosa, però, che i Ladri non hanno previsto: Alyssa Gemcroft, aiutata da Zusa, l’ultima delle Senzavolto, si è liberata dai Kull e ha assunto il comando del loro esercito di mercenari. Per marciare sulla città e riprendersi ciò che da sempre appartiene alla sua famiglia. E trasformare la sfarzosa festa del Triumvirato in quello che passerà alla storia come il Kensgold di Sangue. Colpi di scena, emozioni, battaglie, scontri senza pietà. La danza delle maschere, tra inganni e travestimenti, brutali uccisioni e vendette spietate, è il secondo, magico capitolo di una saga indimenticabile.

pp. 272 Euro 12,90
2 Luglio 2014
La Gilda dei Ladri non ha pietà. Un nuovo capitolo di una saga appassionante e coinvolgente. Gli intrighi, le battaglie, gli scontri di un mondo magico popolato da abili guerrieri, furfanti e fanciulle in pericolo.

Sono passati cinque anni dal Kensgold di Sangue. Alyssa Gemcroft, supportata da Zusa, la Senzavolto a capo delle sue guardie, ha preso il controllo della casata un tempo capitanata da suo padre, decisa a ristabilire il potere del Triumvirato. I mercenari, però, hanno un prezzo, e i forzieri della famiglia si stanno lentamente prosciugando. La situazione si fa più critica quando suo figlio, Nathaniel, viene misteriosamente rapito. Anche tra le Gilde dei Ladri c’è tensione. Dopo la sconfitta non sono riuscite a riorganizzarsi, e le lotte interne stanno minando la loro autorità. È arrivato uno straniero, Deathmask, che sta cercando di assumere il controllo della Gilda della Cenere e di rovesciare i rapporti di forza. Come se non bastasse, nell’oscurità dei vicoli si aggira una figura misteriosa – il Guardiano, così si fa chiamare – che sembra deciso a eliminare i ladri da tutta Veldaren. Aaron, Haern, il Guardiano. Il giovane figlio di Thren Felhorn è cresciuto e ormai è un combattente esperto. Vuole solo riabbracciare Delysia, la ragazzina che tempo prima ha salvato, e impedire a suo padre di tramutare il Drezel in un luogo di lutto e tenebra.

pp. 240 Euro 12,90
9 Luglio 2014
L'ultimo duello di Haern.
Il quarto volume di una saga mozzafiato, un libro d’azione che ha convinto e fatto innamorare gli  appassionati di fantasy.

Il Guardiano deve morire. Lo vogliono le Gilde, spaventate dalla ferocia di questo misterioso assassino, lo vuole Alyssa, convinta che sia stato lui a rapire il piccolo Nathaniel, suo figlio. Un cacciatore di taglie, il più abile dei mercenari, è stato incaricato di trovarlo e ucciderlo. E lo  Spettro ha sempre portato a termine i suoi incarichi. Haern non può farcela da solo contro tutti. Per fortuna ha rincontrato Senke, un tempo braccio destro di suo padre nella Gilda del Ragno, che adesso si muove per Veldaren con Delysia e il fratello di lei, un abile stregone. Sarà questa nuova compagnia, unita dall’amicizia e dal sentimento che lega i due ragazzi, a imporre una tregua nello scontro infinito tra i ladri e il Triumvirato, e “il Guardiano” diventerà il garante di questa nuova situazione. Ha la forza per riuscirci, ora che Delysia è accanto a lui. Ma chi ha rapito Nathaniel? Chi trama contro la casata dei Gemcroft?

Commenti