[Recensione] La canzone del drago di Monica Serra

Buon Pomeriggio cari Lettori!
Oggi voglio parlarvi del romanzo fantasy di Monica Serra,una lettura che mi ha piacevolmente sorpresa...

Da Terra Maris ai deserti di Sole Alto, da Roccantica fino ai confini dell’estremo nord, un’antica leggenda narrava della Spada forgiata dal cuore dell’ultimo drago. Nacquero profezie e canzoni su quell’arma potente, perduta tra le pieghe del tempo. Finché, un giorno, qualcuno udì di nuovo il suo richiamo.
Gli uomini non avevano dimenticato il Drago e presto avrebbero ricominciato a cercarlo.

Monica Serra ama leggere e viaggiare. Nella vita di tutti i giorni lavora in un istituto di credito, è madre di due figli, umana di un gatto dispotico, è impegnata in una dura battaglia personale, collabora con alcuni blog letterari e scrive per una rivista cartacea. Ma dietro questa “copertura” si nasconde un vero agente segreto della fantasia, la cui mission impossible è raccontare di draghi e magie, di mondi che appartengono ad altre dimensioni, di viaggi del corpo, del cuore e dell’anima. Ha pubblicato un romanzo fantasy (di cui La canzone del Drago è la nuova, più ricca versione) e diversi racconti, in antologie e non, di diverso genere letterario.

La canzone del drago è il sorprendente Fantasy scritto dalla abile penna di Monica Serra, un romanzo ricco di elementi originali e azione!

Ci troviamo a Terra Maris, dove un'antica leggenda narra di un tempo in cui i draghi detenevano il potere sulla terra; uno alla volta gli uomini li eliminarono finchè non rimase un solo drago, il più potente di tutti. Invece di ucciderlo, gli uomini usarono il suo cuore per forgiare una spada dal potere immenso, un potere incontrollabile...
Per evitare che la spada e il suo potere cadessero nelle mani sbagliate, essa venne divisa in pezzi, ognuno affidato ad un Guardiano. Ma il drago continua a chiamare giovani uomini e donne valorosi affinchè la recuperino e scatenino il suo potere distruttivo...
Ai protagonisti del romanzo è affidato il compito di impedire che questo avvenga e di tenere la spada lontana da chi vuole utilizzarla per loschi fini...

Questo romanzo mi ha davvero catturata! La storia è ben congegnata, articolata al punto giusto ma mai confusionaria, nonostante la grande quantità di personaggi e il continuo spostarsi della narrazione tra i diversi punti di vista. 
Ogni personaggio ha una sua caratteristica peculiare, qualcosa che lo rende perfetto per il compito che gli è stato affidato, ma allo stesso tempo integrato nel gruppo...
Ci sono Taron, Syrio e Annya e poi Yorik e Mahja, che insieme impediranno allo Stregone di prendere possesso di Cuore di drago!
Ho trovato molto originale il modo in cui l'autrice ha sviluppato la trama, sfruttando al meglio l'idea alla base del romanzo!
Lo sviluppo della storia è molto intrigante e nella narrazione non c'è mai un attimo di pace: gli eventi e i colpi di scena si susseguono uno dopo l'altro, fino alla fine dove ad attendere il lettore c'è un finale degno di questo nome!

Baci...


Commenti