Un romanzo che non finisce bene ma...

Buon pomeriggio lettori!
Buona domenica e buon fine settimana.
Era da un po' di tempo che non leggevo uno YA, e visto che a Natale divento un'irrefrenabile romantica ho deciso di (ri)dedicarmi un po' a questo genere.

"Olivia, ambiziosa e determinata, non si è mai fidata degli uomini, nemmeno di quello a cui ha rovinato la vita: Caleb. Così, dopo essersi amati e feriti a vicenda più di quanto avrebbero mai creduto possibile, le loro strade sembrano essersi divise per sempre. Ma quando lui, a causa di un incidente, perde completamente la memoria, a Olivia si presenta un'opportunità imperdibile: riconquistare l'uomo che non ha mai smesso di desiderare, l'unico di cui non può fare a meno. E per riuscirci non si fermerà davanti a nulla. Neanche alla nuova fidanzata di lui, Leah, ricca, bellissima e dai capelli rosso fuoco. Sarà pronta a mentire, a nascondere il proprio passato e a manipolare chi ama in una disperata corsa contro il tempo. Perché sa benissimo che lo splendido sogno di stare con Caleb ha una data di scadenza: quando lui ritroverà la memoria e ricorderà chi è la vera Olivia, tutto andrà di nuovo in pezzi. O, forse, il suo piano è destinato a fallire ancora prima?"

Questo libro l'ho iniziato così, a caso, senza molte aspettative.
Avevo abbandonato i romance perchè dopo un tot. di tempo mi iniziavano a scocciare: le solite frasi, le solite "notti", i soliti protagonisti ecc.

Ma hey, per una volta un libro interessante!
Per una volta la ragazza è la bastarda della situazione e il ragazzo è quello che soffre (almeno in parte).

Questo non è un libro con un lieto fine, però ha diverse finalità:

  • sottolineare il concetto oraziano di "carpe diem", ovvero di cogliere l'attimo e di non essere titubanti.
  • sottolineare il concetto di amore, ovvero di mettere la felicità della persona amata davanti alla propria.
Olivia, infatti, non coglie l'attimo e perde Caleb non una, ma tre volte! E ovviamente queste sue insicurezze lo porteranno a perderlo definitivamente.
Nonostante sia un romanzo, quindi, che non finisce bene non mi ha lasciato con l'amaro in bocca, perché la parte centrale del romanzo è stata sviluppata bene e l'autrice è riuscita a trasmettere il proprio messaggio.

Nonostante questo libro mi sia piaciuto ho comunque notato alcune imprecisioni in alcuni passaggi importanti che hanno portato Caleb a fare determinate scelte. Ho, inoltre, trovato alcuni personaggi troppo infantili per avere 30 anni e alcuni passi troppo forzati.

Questo libro fa parte della serie Love me with lies:

1. Amore e altre bugie (The Opportunist)
2. Dirty Red
3. Thief
Non so, però, se sono libri autoconclusivi o se riguardano tutti e tre la storia di Caleb e Olivia.
Se sapete qualcosa fatemi sapere!
Alla prossima recensione! 





Commenti