Un romanzo dolcissimo ed intenso!

Ci sono libri talmente belli che ti entrano nel cuore, altri che arrivano all’anima.

Samantha McAllister può sembrare una ragazza come tante altre ma in realtà, dietro il suo bell'aspetto Sam soffre di un disturbo ossessivo-compulsivo, soffre di attacchi di panico e ha una vera ossessione per il numero 3.

Ogni giorno è costretta a combattere con i suoi impulsi a scuola, per mascherare il suo vero essere, solo in un luogo riesce ad essere se stessa, l’acqua, la calma che emana riesce a donarle un equilibrio con la propria mente, però Sam inizia a essere stanca di dover nascondere i suoi problemi. Si rende conto anche grazie alla Dottoressa Sue che forse le amicizie di cui crede di aver bisogno sono nocive per lei.
  
Durante una giornata pesante a causa delle sue amiche, decide di rintanarsi in un teatro, qui scopre un gruppo di ragazzi che scompare dietro una porta nascosta. Sono i ragazzi dell’angolo dei poeti, che si riuniscono per decantare le loro poesie.

Sam vorrebbe entrare in quel gruppo con tutta se stessa ma qualcuno non ne è felice, un ragazzo a cui Sam in passato ha fatto del male ma che non ricorda come...

Ben presto Sam riesce a capire il potere delle parole con esse non solo inizia a chiedere scusa a se stessa ma riesce ad esternare ciò che prova. Nasce una storia bellissima e commovente, che non può essere non amata. 

Ho amato Sam sia nelle insicurezze che nella rinascita. Ho pianto e riso insieme a lei. Una ragazza piena di fiducia e di determinazione nonostante il suo costante problema. Così come ho amato AJ, una dolcezza unica, lontano dagli stereotipi dei soliti ragazzi. Solo lui riesce a capire Sam fino in fondo…e insieme ci regalano delle scene meravigliose, portando Sam alla rinascita, quella vera e giusta.

Un romanzo dolcissimo ed intenso che anche dopo giorni, ti resta dentro…

Commenti