La cassa armonica Soundpotai, riciclata e riciclabile di Rippotai

Un Sanremo così sostenibile non l’avete mai ascoltato. Con la cassa armonica ecosostenibile SOUNDPOTAI le note musicali del Festival della canzone italiana, si muoveranno ad un pazzo ritmo ecofriendly.

Una dinamica alternativa nel modo di intendere il concetto di utilità e versatilità di un oggetto e di un’idea.

La consapevolezza che oggi non esistono definizioni di genere rende tutto così malleabile e trasformabile in qualcosa d’altro dalla sua destinazione originaria. Tutto può essere utilizzato, interpretato e finalizzato ad una molteplicità di scopi.

Soprattutto se dietro c’è un intento legato alla sostenibilità.
Tutto parte da un cubo e dalla sua eclettica polivalenza. Da qui nasce il progetto RIPPOTAI, in giapponese CUBO, una startup innovativa, una vera e propria fucina di progettazione e realizzazione di idee. RIPPOTAI è un gioco, una magia, una sperimentazione. Ma soprattutto ama il pianeta e l’ambiente, il nostro vestito migliore.

Cos’è Soundpotai e come si usa? 

Gli amanti della musica e del design non potranno credere alle loro orecchie e ai loro occhi. Ma tutti i sensi sono coinvolti in questo strumento formidabile. Un oggetto multifunzione che come un camaleonte si adatta all’ambiente in cui vive. Seduta, elemento d’arredo e tutto ciò che suggerisce la fantasia. Ma Soundpotai è soprattutto un’innovativa cassa armonica che diffonde il suono attraverso le vibrazioni del cartone con cui è realizzata. Il principio fisico applicato è lo stesso di quello degli strumenti musicali acustici: Soundpotai è a tutti gli effetti uno strumento musicale.

L’uso è molto semplice, collega il device, che fa da sorgente sonora, tramite bluetooth o tramite cavo AUX (come quella delle cuffie) all’amplificatore interno e fai partire la musica. I due exciter interni generano le onde sonore e le trasmettono alle pareti di Soundpotai. Non hai bisogno di nessuna app.

E con l’alimentazione a batteria lo posizioni ovunque. Una esperienza acustica emozionale attraverso il suono che diventa omnidirezionale e che pulsa rendendo la musica viva e pulsante che attraversa il corpo in ogni sua parte.

Commenti

Post più popolari