Ritorna la serie del Papa. The New Pope.

Vi ho parlato della prima serie The Young Pope, non potevo non parlarvi di questo sorprendette ritorno, The New Pope, la seconda serie, diretta dal grande regista italiano Paolo Sorrentino. 

Dopo aver visto il dietro le quinte e il lavoro che c'è stato con tutte le scene, la riproduzione in ogni minuzia della Basilica, sono rimasta affascinata ancor di più; in questa serie ci spostiamo anche in altre città, tra cui la bellissima Venezia.

Ogni volta, anche se rimango interdetta, quando guardo le scene dirette da Paolo Sorrentino sono come una falena, attratta da quella luce che emana; una luce che attira inevitabilmente, perchè lui riesce a racchiudere nelle storie che monta, poesia, armonia e risolutezza, pur trattando temi molto delicati. 

Ritorniamo indietro. Ci eravamo lasciati con una scena drammatica. Il Papa Pio XIII  (interpretato da Jude Law) era svenuto.
Pio XIII è in coma. E dopo una parentesi imprevedibile quanto misteriosa, Voiello riesce a far salire al soglio pontificio Sir John Brannox, un aristocratico inglese moderato, affascinante e sofisticato che prende il nome di Giovanni Paolo III.l nuovo Papa sembra perfetto, ma cela fragilità e segreti. Capisce subito, inoltre, che sarà difficile prendere il posto del suo carismatico e illustre predecessore, mentre in Vaticano, Voiello fatica a gestire una Chiesa aggredita da scandali - che rischiano di travolgere in modo irreversibile le alte gerarchie - ma anche da minacce esterne. Sofia ed Esther si rivelano molto diverse da quello che appaiono e il Cardinal Guiterrez continua a combattere contro le sue contraddizioni. Alcuni fedeli, poi, cominciano a idolatrare Pio XIII che, dal suo letto di ospedale, inizia a lanciare strani messaggi. Fino a quando…
Ne vedremo delle belle, scene leggermente diverse dal primo, piene di lussuria e peccato ma anche piene di fede e passione. Un contorto e intricato meccanismo, di cui non possiamo nemmeno immaginare le macchinazioni che ci sono dietro.

A supportare queste idee e rappresentarle, un cast stellare che abbiamo già visto nel primo, alcuni nomi: Jude Law, John Malkovich, Silvio Orlando, Javier Cámara, Maurizio Lombardi. Arriveranno nella seria: Henry Goodman, Ulrich Thomsen, Massimo Ghini; inoltre ci saranno due guest star d'eccezione: Sharon Stone e Marilyn Manson.

Insomma tanti nomi affascinanti e imponenti. Siamo pronti a vedere questa seconda serie, il 10 gennaio 2020 in esclusiva per l’Italia su Sky Atlantic e NOW TV! Ho già preparato i Pop-corn.

Commenti