L'uomo era nulla paragonato alla giungla che lo circondava

Buona giornata cari Lettori e buon inizio settimana! Oggi parliamo di una delle ultime pubblicazioni di Iperborea che ci regala l'ultima opera di Jan Brokken.

Jungle Rudy è l'ultimo romanzo di Jan Brokken, autore olandese che io apprezzo moltissimo e di cui finora ho letto quasi tutto quello che è stato pubblicato. Questo romanzo racconta la storia di Rudy Truffino, un uomo divenuto leggenda per essere stato uno dei primi ad esplorare  il mondo nascosto della Gran Sabana del Venezuela. Truffino inizia la sua avventura quasi per caso, mentre cerca in tutti i modi di scappare dalla piatta vita in Olanda che gli sta stretta. Quando per la prima volta mette piede in Venezuela, scopre un mondo intero inesplorato.

Nel corso degli anni Rudy diventerà un simbolo di quel luogo. Esplorerà ogni angolo di quella zona, entrerà in contatto con i Pemòn e scalerà quasi ogni Tepui del Venezuela. Insieme ad altri piloti scoprirà il famoso Salto Angel e diventerà una guida per chi per la prima volta deciderà di avventurarsi alla cascata. Truffino sarà un pioniere di quello stile di vita; lui stesso, dopo aver costruito due accampamenti, continuerà a vivere nella Gran Sabana insieme alla moglie Gerti e alle tre figlie. Consacrerà la sua vita alla Sabana e non la abbandonerà più.

Leggere un libro di Jan Brokken significa intraprendere un viaggio. Brokken ha la straordinaria capacità di narrare di persone e di eventi reali in modo da renderli talmente vicini che al lettore sembra quasi di conoscerli intimamente. Anche in questa biografia succede lo stesso. Brokken parte alla scoperta di questa figura così particolare, di un esploratore un o' olandese e un po' italiano che ha scelto di vivere tra gli indios in un luogo che non si può certo definire ospitale.

Truffino è un personaggio davvero interessante e avvolto fino alla fine in un'aura di mistero particolare. Brokken ci racconta di quest'uomo attraverso articoli, esplorando il suo accampamento, parlandoci dei libri e della musica che ascolta e infine ci racconta di Rudy attraverso gli occhi di familiari e amici. Il ritratto che esce fuori da questa biografia è quello di un uomo irrequieto, forte, coraggioso e visionario, ma anche egoista e spesso solo.

Ho letto questa biografia in un paio di giorni catturata dallo stile di Brokken che personalmente adoro, e anche dalla storia di quest'uomo che riesce a costruirsi una vita e anche una sorta di impero nel mezzo della Sabana venezuelana. Rudy Truffino passò la vita a esplorare quella zona, a mappare il territorio e a farlo conoscere a chi non sapeva neanche dell'esistenza di quei posti. E' vero che guadagnò molto da questa esperienza, ma perse anche molto. Fu un uomo molto solo, probabilmente fu la solitudine la sua vera compagna.

Nonostante abbia vissuto una vita avventurosa inseguendo le sue passioni e cercando di realizzare i suoi sogni, Rudy alla fine restò completamente solo. Ma sarò sempre ricordato come un pioniere, un avventuriero che contribuì alla scoperta di luoghi meravigliosi e incontaminati; la guida di molte spedizioni di ricerca. La storia di Truffino è sicuramente un racconto fuori da ogni schema. Ho trovato la storia, le ambientazioni e in effetti tutto il libro davvero bellissimo. 

Neanche stavolta Brokken delude i lettori, ma piuttosto ci trascina nella selvaggia Gran Sabana insieme a Jungle Rudy in un'avventura che sembra la sceneggiatura di un film. Buona lettura!

"Può un uomo fuggire da se stesso? Esiste un continente tanto lontano da impedire alla sofferenza di inseguirlo, tanto nuovo da disperdere le sue impronte nel vento e cancellarle?"



Commenti