Se non senti più la voce delle stelle, ricordati di me


Buongiorno lettori! Buon sabato e buon fine settimana.
Finalmente sono tornata tra di voi.
E' stato un periodo abbastanza pesante tra test di ammissione all'università e patente.
Finalmente, ora che è "finito tutto", mi sto un po' rilassando.
Il libro con cui ho deciso di fare ritorno tra voi è il seguito di Starlight della Chiperi ( qui per la recensione).

"Daisy ha imparato che fidarsi nuovamente di qualcuno è possibile, anche se difficile. È stato Ethan a insegnarglielo. È stato Ethan a ritrovare la strada verso il suo cuore ricordandole che sono destinati a stare insieme come due stelle binarie che viaggiano accanto all'infinito nel firmamento. Ma quello che i due ragazzi non sanno è che il passato che li aveva divisi ha ancora molto da raccontare. E c'è una persona che vuole fare di tutto affinché quello che è successo anni prima non sia dimenticato: Tommy il suo amico da bambina che si iscrive alla stessa facoltà di Daisy e che inizia a frequentare i suoi amici come se nulla fosse. Tommy che piano piano insinua in lei il dubbio che abbia sbagliato a concedere ad Ethan una seconda possibilità. Perché ci sono troppe domande che non hanno una risposta. E cercarla vuole dire per Daisy soffrire di nuovo e soprattutto allontanarsi da Ethan, dalle sue braccia che finalmente la stringono forte, fortissimo. Eppure non c'è felicità se sepolta da mille segreti. Non c'è amore se offuscato da mille incertezze. Daisy si trova davanti ad un bivio e questa volta nemmeno i suoi amati filosofi possono aiutarla nella scelta. Nemmeno il cielo stellato che Ethan le ha insegnato a interpretare. C'è solo lei con il suo coraggio e la sua voglia di crederci ancora. Il sogno d'amore nato su una casetta sull'albero da bambini non può spezzarsi così facilmente. Non può essere una finzione. Bisogna lottare per salvarlo, nonostante tutto."

Allora, come avevo già affermato nella recensione di Starlight, la Chiperi è molto migliorata.
Però ci soni alcune cose di questo libro che mi hanno lasciata interdetta... però dai, partiamo dall'inizio.


Abbiamo lasciato la nostra Daisy sul filo di un rasoio: si è leggermente riavvicinata ad Ethan, ha avuto dei diverbi con la sua migliore amica e nella sua vita è tornato Tommy, amico d'infanzia.
Insomma, all'inizio del libro ci aspetta un mare di novità.
Beh, in effetti solo all'inizio.
Diciamo che il romanzo è incentrato, soprattutto, sull'evoluzione del rapporto di Daisy ed Ethan.
Questa storia d'amore è ostacolata da Sara, amica delle superiori di Ethan, e da Tommy, anche se solo in parte.
Verso la fine del romanzo vediamo un po' più di movimento e di colpi di scena, anche se erano facilmente prevedibili già arrivati a metà libro.

Per quanto riguarda la caratterizzazione dei personaggi, beh... è stata un po' carente.
Ci sono, infatti, alcuni personaggi che non vengono delineati psicologicamente come da manuale e quando arrivano a fare qualcosa di estremo si rimane tipo così:
E non intendo in un senso del tutto positivo.

Come al solito apprezzatissimi gli aforismi e i riferimenti filosofici, li ho amati.
Un po' meno apprezzati gli errori di battitura, che non sono pochi.

Nel complesso, è un libro carino che aiuta a distendere i nervi e a rilassarvi, soprattutto in un periodo stressante della vostra vita.
Però, nulla di sorprendente.

Alla prossima recensione!

Commenti