Recensione:L'innocenza del peccato di Liliana Marchesi

Buongiorno!
Oggi mi sento una bambina,domani è il 5 Marzo e arriva Chaos!
Non vedo l'ora!
Nell'attesa una nuova Recensione...



Kathleen è cresciuta alla Casa degli Angeli, un orfanotrofio di Parigi, affrontando la solitudine con l’aiuto di Giselle, sua inseparabile amica. Mancano solo tre giorni al suo diciottesimo compleanno, data in cui dovrà abbandonare per sempre l’istituto e cominciare a cavarsela da sola, ma il mondo soprannaturale al quale appartiene non può più aspettare. Rapita, o forse salvata da Seth, verrà condotta al cospetto Lilith, potente Edena che farà di tutto per spingerla ad uccidere Evangeline... soprattutto omettere che si tratti di sua madre!

L'innocenza del peccato è il secondo libro della Trilogia di Liliana Marchesi.
La storia riprende esattamente dove eravamo rimasti,con la sconvolgente rivelazione del finale, ma questa volta il libro si snoda in due direzioni diverse: da un lato seguiamo Evangeline alla ricerca disperata della figlia,mentre dall'altra parte facciamo la conoscenza di Kathleen,giovane orfana,che al compimento dei suoi 18 anni viene rapita da Seth,nuovo personaggio messo in scena dalla Marchesi,che le rivelerà le sue vere origini...
Questo secondo libro mi è piaciuto più del primo,vi sono colpi di scena e rivelazioni una dietro l'altra e il ritmo della storia è sempre incalzante!
L'autrice riesce a trasportarci nuovamente in un mondo fantastico molto originale,fino ad un finale che ancora una volta ci lascia a bocca aperta e nell'attesa dell'ultimo capitolo della Trilogia!

4 Cuori

Consigliamo di accompagnare la lettura con...


Baci
Ilaria

Commenti