[Recensione] Internet Apocalypse di Wayne Gladstone


Buon pomeriggio cari Lettori!
Tra la rete che mi ha abbandonato e impegni vari è praticamente una settimana che rimando questa recensione...Ma finalmente ci siamo!

Internet Apocalypse è la storia di come improvvisamente e senza alcun motivo apparente Internet scompare...
Un bel giorno New York si sveglia in un mondo che sembra essere tornato indietro di 20 anni,dove la vita sembra fermarsi. Perchè in fondo in una società in cui Internet ormai è parte integrante della vita,come si fa ad andar avanti senza?
La Borsa non può iniziare la sua giornata,le persone non possono più leggere le news del giorno su Google,gli amanti dei selfie non possono più piazzare la foto del giorno...Nulla sembra più avere senso e le reazioni delle persone sono le più disparate: molti si disperano e tentano in tutti i modi di capire cosa sia successo,un folto gruppo inizia ad accusare gravi sintomi di astinenza da Internet diventando dei veri e propri zombie viventi,solo una piccola parte della popolazione della Grande Mela lo vede come un ritorno alle origini che potrebbe anche portare a qualcosa di positivo...
Tra le persone che cercano di barcamenarsi con la scomparsa di Internet c'è Gladstone,che insieme ad una stramba coppia di conoscenti decide di mettersi alla ricerca dello scomparso Internet...

In una New York un po' strampalata e sopra le righe si muove questo personaggio che si erge quasi a detective,mentre si muove per le vie della metropoli turbata dalla scomparsa del suo amato Internet. La soluzione non sarà semplice come sembra e richiederà tutte le doti intuitive del caro Gladstone. Questo è un romanzo particolare,sicuramente non si tratta di uno dei soliti romanzi che leggiamo,è scritto in modo particolare e tratta un argomento anch'esso particolare e quanto mai realistico...

La cosa che mi ha colpito inizialmente è stata l'atmosfera quasi satirica e di presa in giro che si respira durante la lettura,perchè effettivamente il libro si propone proprio come un romanzo satirico e come potrebbe essere altrimenti? Si tratta di un romanzo che parla della scomparsa di Internet e non è forse vero che oggi siamo praticamente dipendenti da Internet? Non passiamo la maggior parte del tempo a navigare sul web? Lo usiamo per lavorare,per passare il tempo,per tenerci in contatto con gli amici,per prenotare le vacanza,insomma ormai Internet è parte integrante della nostra vita e pensate se improvvisamente sparisse...Come reagireste?

Vi disperereste? Sapreste sopravvivere anche senza o fareste tutto ciò che è in vostro potere per riaverlo? Questi sono gli interrogativi che il romanzo mette in risalto,romanzo che attraverso battute varie ed elementi originali riesce ad intrattenere il lettore e a farlo riflettere sull'importanza che diamo alla tecnologia e su come questa influisce sui rapporti che abbiamo con gli altri...Una lettura consigliata!

Commenti

  1. Credo di si, si io riuscirei a stare senza internet, devo dire pero che per i primi giorni sarei un po frastornato, perchè ormai chi di noi non apre FB tutti i giorni?, e cmq il libro i sembra molto carino

    RispondiElimina

Posta un commento