[Anteprima Leone Editore] Come saltano i pesci di Jonathan Arpetti e Simone Riccioni - La fine dell'innocenza di Allegra Jordan

Pagine: 288 Prezzo: 10,90€
Editore: Leone Editore
Uscita: 24 Marzo 2016
Matteo pensò che la sua madre effettiva, quella che in fondo l’aveva cresciuto, era la donna migliore che si potesse immaginare e le altre non erano che un surrogato di qualità inferiore, nulla di paragonabile. Quindi lui era figlio di un essere minore? Questo pensiero lo fece trasalire, così tanto da farlo ripiombare su quella strada di notte, col furgone oramai abbandonato ad almeno due chilometri di distanza alle loro spalle.

Matteo è in procinto di sostenere un colloquio alla Ferrari di Maranello, dove sogna da sempre di lavorare, quando scopre all’improvviso che la sua vera madre, Anna, è morta in un incidente stradale. Il ragazzo, cui la verità sulle sue origini era sempre stata nascosta dai genitori, decide di partire verso la casa di Anna nelle Marche, e non si accorge che sul suo furgone si è nascosta la sorella minore Giulia, affetta da sindrome di Down. Nel corso del viaggio Matteo conosce l’affascinante ma problematica Angela, che si unisce ai due ragazzi, per arrivare infine a Porto San Giorgio, dove scoprirà di avere un fratellastro. Matteo verrà infine raggiunto dal padre Italo, e riuscirà a fare luce sulla sua complessa vicenda familiare.
Simone Riccioni ha esordito sul grande schermo nel film di Fausto Brizzi Com’è bello far l’amore, con Fabio De Luigi. È stato protagonista dell’ultimo film di Federico Moccia Universitari – Molto più che amici. Jonathan Arpetti è autore di I love Ju, il romanzo d’amore sulla Juventus, e di Juve 30 e Love. Appassionato di cinema, ha collaborato alla stesura di soggetti e sceneggiature per il grande schermo.

Pagine: 416 Prezzo: 13,90€
Editore: Leone Editore
Uscita: 24 Marzo 2016
Lo scialle di lana cadde per terra mentre lui si avvicinava. Helen fece una risata nervosa, e allora Wils la attirò a sé e finalmente la baciò con ardore. In quel momento lei si rianimò e ringraziò Dio di averle concesso qualche ora per circondarsi di tanto calore. Era il tocco di Wils che desiderava, così ricco e complesso e profondo.

Alla vigilia della Prima guerra mondiale, due studenti si innamorano ad Harvard e devono affrontare un mondo in guerra da lati opposti della barricata. Helen Windship Brooks è alla ricerca di se stessa nella rinomata università quando il poeta tedesco Wils irrompe nella sua vita. I due si innamorano profondamente, ma la guerra alimenta la nascita di sentimenti antitedeschi e il futuro di Wils a Harvard e in America è messo a repentaglio. Così, quando Wils è richiamato in Germania dall’esercito tedesco, Helen deve decidere se si sente pronta a combattere la sua battaglia per quello che ama di più.
Allegra Jordan ha un curriculum singolare per una scrittrice. Si è laureata alla Harvard Business School ed è stata a capo del marketing di USAToday. com. La fine dell’innocenza è il suo primo romanzo, pubblicato inizialmente su Internet col titolo Harvard 1914 e poi in cartaceo dopo il grande successo della versione digitale.

Commenti