[Recensione] La prima volta per sempre di Sarah Morgan


Buon pomeriggio cari Lettori e buona domenica! Oggi parliamo della mia ultima lettura edita Harper Collins Italia...

La prima volta per sempre è il primo romanzo di una serie che sarà composta da tre volumi. In ogni libro verrà approfondita la storia di una coppia diversa.
Protagonisti di questo primo volume sono Emily e Ryan. Emily Donovan si è ritrovata improvvisamente da single in carriera a tutrice di una bambina di sei anni. Sua sorella Lana, star del cinema, è morta in un tragico incidente e le ha lasciato in affido la figlia Juliet. Per allontanare la bambina dai giornalisti alla ricerca di scoop, Emily si ritira a Puffin Island nel cottage della sua amica Brittany, dove spera di tenere al sicuro la bambina.
Ma Emily è segnata dal dolore e da brutti ricordi che la spingono a credere che non sia adatta a quel ruolo che l'è piombato addosso, quei ricordi la portano a chiudersi e a nascondersi, almeno fino a quando Ryan Cooper non bussa alla sua porta offrendole il suo aiuto e forse anche qualcosa in più...

La storia narrata in questo romanzo è la tipica storia da romanzo rosa senza molti sprazzi di originalità. Emily è una donna fredda, chiusa in sè stessa; i traumi subiti in giovane età l'hanno condizionata e portata ad essere insicura e poco propensa ad aprirsi. Trovatasi improvvisamente a doversi occupare della piccola Juliet, Emily decide di nascondersi a Puffin Island, una piccola isola dove ha passato molte estati con le sue più care amiche. Sull'isola Emily troverà un'intera comunità pronta ad aiutarla e a sostenerla, incluso Ryan, incaricato da Brittany di sorvegliare l'amica. Per Emily e Juliet Puffin Island costituirà un nuovo ed entusiasmante inizio.

Sinceramente mi aspettavo qualcosa in più da questa storia, purtroppo l'ho trovata molto simile ad altri romanzi di questo genere e con troppi punti in comune con la precedente serie di Sarah Morgan. La storia è abbastanza lineare, abbiamo come protagonista Emily, una donna poco propensa ai rapporti interpersonali, e Ryan, uomo bellissimo, sicuro di sè e poco portato per le responsabilità. Il rapporto tra i due cresce in modo graduale, ma le dinamiche che si sviluppano non mi hanno emozionato particolarmente.

Lo stile della Morgan mi piace molto, è scorrevole, delicato e molto dolce. Stavolta però la storia non mi ha emozionata principalmente perchè non mi sono sentita coinvolta nelle vicende dei protagonisti. Ho trovato Emily poco incisiva e non mi è piaciuto per niente Ryan, ho trovato il suo cambiamento fin troppo repentino e poco credibile.
Il libro si lascia leggere molto velocemente ma per quanto mi riguarda non emoziona come dovrebbe. Il romanzo racconta una storia semplice, a tratti un po' banale, senza particolari guizzi di originalità, comunque se amate le storie romantiche potrebbe piacervi quindi dategli una chance! Buona lettura!

Commenti