[Recensione] Sette lettere da Parigi di Samantha Vérant


Buon pomeriggio cari Lettori! Oggi parliamo di un romanzo carinissimo che racconta una storia vera...

Sette lettere da Parigi è un romanzo autobiografico, infatti l'autrice racconta proprio la sua storia.
Sam ha 39 anni, ha appena perso il lavoro e il suo matrimonio sta letteralmente cadendo a pezzi. Mentre viene travolta da tutti questi avvenimenti, Sam ritrova sette lettere molto speciali. Sono le lettere che 20 anni prima Jean-Luc le ha scritto per mantenere vivo il loro amore. Jean-Luc e Sam si sono conosciuti nel lontano 1989 a Parigi, sono stati insieme solo due giorni ma il loro è stato un vero colpo di fulmine.
Le lettere che Jean-Luc scrisse a Sam erano semplicemente meravigliose, ma Sam, presa dalla paura, non ha mai risposto.
Adesso vent'anni dopo e con una vita che sembra stia andando a rotoli, Sam decide di cercare Jean-Luc, di rispondergli finalmente e di scusarsi per essere sparita. Ma è possibile che un sentimento sopravviva per così tanto tempo restando immutato? E' proprio quello che Sam scoprirà!

Questo romanzo è stato una vera sorpresa, una storia vera raccontata con grande maestria e moltissima ironia!
Samantha è convinta che la sua vita sia finita, non riesce a trovare uno straccio di lavoro, ha divorziato ed è stata costretta a tornare a vivere dai suoi e a fare la dog sitter per quattro centesimi. Quando ritrova le lettere di Jean-Luc, spinta dall'impulso del momento, lo cerca e riesce a rimettersi in contatto con l'uomo che vent'anni prima le rubò il cuore. Sono passati anni, entrambi hanno vissuto esperienze diverse, ma sembra che quel sentimento così forte non si sia mai spento. La storia di Sam e Jean-Luc è la dimostrazione che il vero amore supera davvero tutto!

La prima cosa che ho apprezzato di questo romanzo è lo stile dell'autrice, la Vérant scrive molto bene, ha uno stile scorrevole, appassionante e molto ironico. La storia che racconta, la sua storia, è bellissima! Dopo anni lontani, Sam e Jean-Luc si ritrovano ed è come se non fosse passato neanche un giorno, quel sentimento così forte e improvviso che avevano provato durante quel fine settimana a Parigi è rimasto esattamente uguale, neanche il tempo ha potuto scalfirlo.

Mi è piaciuto moltissimo il tono in cui l'autrice racconta questa storia e il fatto che ogni momento del romanzo venga scandito da una delle bellissime lettere di Jean-Luc. Sam è una protagonista spassosa, è divertente, ironica, un po' imbranata, una donna che trova il coraggio di cominciare letteralmente una nuova vita e lo fa affidandosi finalmente ai sentimenti, a quel che prova.
I romanticoni andranno a nozze con questo romanzo, la storia di Sam è l'evidente dimostrazione che il lieto fine è possibile, che l'amore può resistere nonostante tutto, basta solo trovare il coraggio di seguire il proprio cuore! Buona lettura!


"A volte è una cosa piccola a cambiarti la vita con la forza di un uragano. Non sai come o perchè, ma avviene."


Commenti