[Recensione] Un’estate in Provenza di Margot S. Baumann


Buon pomeriggio miei cari #FeniLettori! Solo oggi riesco a inserire questa recensione. Il libro l'ho concluso qualche giorno fa.

Un'estate in Provenza è un libro dolce con un passato potente che ritorna a galla. La protagonista Saskia una donna semplice e con una vita in subbuglio decide dopo l'ennesima ingiustizia di cambiare radicalmente la sua vita.

Fugge dalla sua amica e quando scopre un biglietto che indica un lavoro in Provenza, segue il suo istinto e va verso terre lontane. La Provenza, una terra con infiniti campi di lavanda, viti e immense distese, dove tutto è possibile.

La storia scorre bene, un romanzo ben scritto, scorrevole e romantico. I personaggi sono tutti ben elaborati e qualcuno con un drammatico passato alle spalle. La protagonista ignara di quanto sta per accadere rimane basita difronte alla reazione di tutti quanti gli abitanti di quel piccolo paesino. Tutti sembrano conoscerla ma lei non è mai andata lì.

I paesaggi, come sempre, son meravigliosi, eleganti e da sogno, rilassanti e pieni di vita. Ogni piccolo particolare salta all'occhio. Il personaggio che ho adorato è stato Mama Sol, una donne forte e decisa che sa quando deve usare il pugno di ferro e non si lascia sopraffare dalle emozioni.

Avrei voluto un pizzico di intensità in più anche da parte della protagonista che qualche volta risulta immatura. Ci sono colpi di scena ma nascosti e quasi invisibili, mi sarei attesa più intensità. Comunque sia, un romanzo lieve da leggere per rilassare e distendere la mente.

Un passato che ritorna!
Un amore che non è mai finito.

Commenti