I Miniborei: Sai fischiare, Johanna? di Ulf Stark - Greta grintosa di Astrid Lindgren - Il meraviglioso viaggio di Nils Holgersson di Selma Lagerlöf

Nasce una nuova collana di letteratura per ragazzi pensata per giovani lettori avventurosi, liberi e indipendenti. Cinque libri all'anno, autori classici e contemporanei dal Nord Europa come Astrid Lindgren, Ulf Stark, Selma Lagerlöf, Maria Gripe e Katarina Taikon, romanzi e racconti illustrati in un nuovo formato e in una nuova veste grafica disegnata dallo studio xxy.

IL LIBRO

Pagine: 64  Prezzo: € 9,00
Data di uscita: 3 Novembre 2017
Ulf e Berra hanno sette anni e sono amici per la pelle. Ma Ulf ha un nonno che gli fa sempre fare un sacco di cose divertenti e gli dà perfIno una paghetta. Come si fa ad avere un nonno? Anche Berra vorrebbe tanto averne uno. Non c’è problema, gli dice Ulf, lui sa dove può trovarlo, e lo accompagna in un posto pieno di vecchietti, una casa di riposo. Qui Berra incontra subito il signor Nils, che se ne sta tutto solo nella sua stanza ed è felicissimo di poter adottare un nipotino. Cominciano così le avventure di Ulf, Berra e nonno Nils, che ha sempre in serbo per loro qualche sorpresa o qualcosa di meraviglioso da imparare, come costruire un grande aquilone con uno scialle di seta e una cravatta. Ma perché nonno Nils fIschietta sempre una canzoncina che si intitola «Sai fischiare, Johanna»?

Vincitore del prestigioso Premio tedesco per la Letteratura d’infanzia nel 1994, Sai fischiare, Johanna? è una storia tenera e sottile sull’amicizia e su quel legame speciale, pieno di affetto e fantasia, che unisce nonni e nipoti. Il film che ne è stato tratto viene mostrato ogni anno a Natale sulla tv svedese.

AUTORE


Ulf Stark (1944-2017) è stato uno dei più importanti scrittori svedesi per l’infanzia e tra i più amati dai giovani lettori. Pubblicato con successo in tutto il mondo, ha ricevuto numerosi riconoscimenti, tra cui l’Astrid Lindgren Award, il Deutsche Jugendliteraturpreis, l’Augustpriset e il Nordic Children Literature Prize.

IL LIBRO

Pagine: 192  Prezzo: € 13,00
Data di uscita: 3 Novembre 2017
Greta Grintosa, che con la sua travolgente energia organizza da sola la festa di Natale per la nonna malata; Bertil che scopre che sotto il suo letto, nella vecchia tana di un topolino, vive un bambino alto un pollice che ha bisogno del suo aiuto; Göran che si è fatto male a una gamba ed è costretto a letto, ma ogni sera vive mille avventure volando sopra la città con il signor De Gigliis; la principessina Lise-Lotta che possiede un mondo di giocattoli bellissimi, ma desidera solo fuggire dal castello e poter conoscere altri bambini; il piccolo Kalle che è l’unico a non aver paura quando un grande toro scappa dal recinto, perché lui sì che sa come farselo amico. Dieci storie che brillano di inventiva e vitalità, dieci piccoli irresistibili eroi che con il potere della fantasia superano ogni ostacolo della realtà quotidiana, imparando a guardare il mondo con altri occhi, o forse a capirlo meglio degli adulti, e ad affrontarlo con il sorriso.
Dal genio di Astrid Lindgren una raccolta di racconti inediti in Italia, alcuni dei quali contengono le prime versioni dei suoi personaggi più famosi. Un inno alle avventure, all’intraprendenza e alla libertà dell’infanzia.

AUTORE

Narratrice brillante e irriverente del mondo dei bambini, autrice delle indimenticabili avventure di Pippi Calzelunghe, pubblicate in Italia da Salani, Astrid Lindgren (1907-2002) ha conquistato fama internazionale con i suoi piccoli personaggi ribelli e saggi, modelli di coraggio, indipendenza e creatività. Ha ottenuto il Premio Hans Christian Andersen, il Lewis Carroll Shelf Award, l’International Book Award dell’UNESCO, oltre a numerosi altri riconoscimenti, e ha dato il nome a un importante premio per la letteratura infantile assegnato ogni anno dal governo svedese. Tra le sue opere, Emil (1963), Kalle Blomkvist, il grande detective (1946), Lotta combinaguai (1956) e Vacanze all’isola dei gabbiani (1964).

IL LIBRO

Pagine: 520  Prezzo: € 18,00
Data di uscita: Novembre 2017
Nils Holgersson è un ragazzino insofferente alla disciplina, sempre pronto a prendersi gioco degli altri, a tormentare gli animali e a disobbedire ai suoi genitori. È proprio il suo carattere difficile e impertinente a cacciarlo nei guai, e dopo essersi fatto gioco della minuscola statura di un piccolo e cattivissimo folletto viene rimpicciolito alle dimensioni di un topolino. Preso dal panico e profondamente sconvolto dal suo nuovo status non può far altro che arrampicarsi sulla schiena di un’oca domestica e unirsi a un gruppo di oche selvatiche dirette fino in Lapponia. Mentre viene trasportato in giro per la Svezia, Nils impara tutto sugli uccelli, sugli animali, sulla natura, sull’amicizia, sulla compassione e sulla solidarietà. Racconto che unisce magia, avventura, fantasia e richiami epici a un mondo dimenticato, in cui l’ambientalismo e il rispetto verso gli animali hanno ancora un ruolo centrale. Il meraviglioso viaggio di Nils Holgersson è un classico senza tempo, amato da generazioni di bambini in tutto il mondo. L’influenza di questo libro sull’immaginario svedese è stata portentosa, tutt’oggi esistono linee di trasporto che portano il nome del protagonista che ha ispirato film e cartoni animati, ed è stato raffigurato sulla banconota da venti corone svedesi.

Dalla fantasia di Selma Lagerlöf, la prima donna ad aver vinto il Premio Nobel, il classico per l’infanzia più amato nel Nord Europa finalmente in versione integrale e in una nuova traduzione.

AUTORE

Selma Lagerlöf, nata a Mårbacka nel Värmland nel 1858 e morta nel 1940, destinata a diventare, da maestra elementare, prima donna Premio Nobel nel 1909 e prima donna a essere nominata fra gli Accademici di Svezia nel 1914, è forse la scrittrice svedese più nota e amata nel mondo. Dalla Saga di Gösta Berling (1891), censurata aspramente dalla critica positivista, al Viaggio meraviglioso di Nils Holgersson (1907), indiscusso capolavoro e grande successo editoriale che le valse una fama mai concessa ad alcun connazionale, le sue opere sono state tradotte, filmate, illustrate ovunque. Legata alla tradizione orale della sua terra, come a quella delle saghe e delle leggende värmlandesi raccontatele dalla nonna paterna negli anni dell’infanzia, resta uno dei più vivi esempi dell’arte scandinava per eccellenza: quella del raccontare.

Commenti