[Recensione] Delitto dietro le quinte di Jonathan Arpetti e Christina B. Assouad

Chiara Palmucci è una ragazza dedita allo studio e alla danza. La danza una passione da trasformare in lavoro. Lei è una ragazza semplice priva di segreti o forse no?! 

In una tranquilla Macerata, l’ispettore Luca Bonaventura viene chiamato a risolvere un caso alquanto difficile. Nella tranquilla cittadina c’è un serial killer?! A lui si affianca la bella milaneseFrancesca Gentilucci, sua nuova partner che lui non accetta molto di buon grado. Insieme però presto si accorgeranno di formare una bella squadra. 

Iniziano ben presto a scavare nella vita di Chiara, che subito appare meno tranquilla di quello che sembra, ricca di sfumature che nessuno può immaginare. Man mano che i due poliziotti approfondiscono le indagini, tra di loro si instaura una certa affinità, anche se Francesca nasconde un passato turbolento ed è una donna dai mille saperi, molto in gamba nel suo mestiere. I due sono determinati a scovare il killer di Chiara e i sospetti ricadono su tre persone: il suo ex che non vuole accettare la fine della loro relazione, uno spacciatore a cui Chiara prestava dei soldi e dulcis in fundo il direttore del balletto a cui Chiara doveva partecipare. Più le indagini vanno avanti più sembra che ciò che hanno scoperto sia inutile per arrivare alla soluzione, che ben presto si rivelerà con enorme sorpresa… 

Un romanzo giallo ben riuscito, in cui la suspense e gli effetti improvvisi sono protagonisti, un ritmo ben scandito, alleggerito dai dialoghi divertenti tra i colleghi della caserma, reso ancora più interessante dalla storia d’amore in sottofondo. Sia Luca, che Francesca sono due personaggi molto carismatici anche se imperfetti ma si attraggono proprio per questo. 


La risoluzione del caso l’ho trovata molto veritiera.

Commenti