12 gennaio 2017

[Anteprime Beat Edizioni] Il vecchio barone inglese di Clara Reeve - Noi di David Nicholls - Scomparsa di Tim Johnston - Una parete sottile di Enrico Regazzoni - L'ufficiale dei matrimoni di Anthony Capella


Pagine: 160  Prezzo: € 13,00
Data di uscita: Gennaio 2017
Nell’Inghilterra di Enrico VI, Sir Philip Harclay, rientrato in patria dopo una lunga assenza, parte per il castello dei Lovel nel tentativo di scoprire che cosa sia accaduto al suo caro amico Lord Lovel, che da diversi anni ha smesso di rispondere alle sue lettere. Giunto sul posto, apprende non soltanto che l’amico ha perso la vita nella spedizione militare contro i ribelli del Galles al seguito del re, ma che Lady Lovel, in attesa di un figlio, si è lasciata morire dal dolore alla notizia. Titolo e proprietà dell’amico sono stati ereditati da un cugino che, dopo avervi vissuto per un breve lasso di tempo, si è disfatto del castello vendendolo al cognato, il barone Fitz-Owen. Nel suo soggiorno presso la magione Sir Philip fa la conoscenza di Edmund Twyford, il figlio di un contadino che il barone Fitz-Owen ha preso stabilmente in casa, facendogli impartire la stessa istruzione dei figli. Edmund è un giovane di bell’aspetto, intelligente, brillante e imbattibile nel tiro con l’arco e nel maneggiare la spada. Inizialmente benvoluto dall’intera famiglia, Edmund cade presto in disgrazia a causa dell’invidia covata dai parenti del suo benefattore. Resosi conto dell’astio ingiustificato che i suoi parenti nutrono per Edmund, il vecchio barone propone che il ragazzo dimostri il proprio valore dormendo per tre notti in un’ala abbandonata del castello, dismessa da anni e sicuramente infestata dai fantasmi. Si vocifera, infatti, che chiunque metta piede in quelle stanze resti terrorizzato da misteriosi rumori e da strane apparizioni. Edmund rifiuta di credere a quelle che considera solo sciocche leggende e accetta la sfida, inconsapevole che, proprio in quelle stanze, si imbatterà in un terribile segreto. Un segreto che ha a che fare con le sue stesse origin
Scritto nel 1777, Il vecchio barone inglese ebbe notevole influenza sulla stesura di Frankenstein di Mary Shelley e viene oggi considerato un classico della letteratura gotica.
Clara Reeve (Ipswich, 1729 - Ipswich,1807) è stata una scrittrice inglese. Ha scritto diversi romanzi, ma è conosciuta principalmente per il romanzo gotico.


Pagine: 432  Prezzo: € 10,50
Data di uscita: Gennaio 2017
Douglas e Connie si conoscono alla fine degli anni Ottanta, quando il muro di Berlino era ancora in piedi. Sono trascorsi piú di vent’anni da allora e Douglas e Connie sono sposati e hanno un figlio, Albie. Una sera, però, Connie proferisce le parole che Douglas non avrebbe mai voluto sentire: «Il nostro matrimonio è arrivato al capolinea, Douglas. Penso che ti lascerò». Una storia finita da suggellare con un ultimo viaggio da fare insieme: il Grand Tour nelle maggiori città d’arte europee per preparare Albie a entrare nel mondo degli adulti, come facevano nel Settecento. Douglas, cui la vita sembra letteralmente inconcepibile senza Connie, decide che non può terminare tutto cosí. Accetta perciò di partire per quell’ultima vacanza insieme per riconquistare la moglie, e quel figlio che sembra scontento dell’uomo che sua madre ha scelto per metterlo al mondo.
Romanzo commovente e irresistibile, atteso in tutto il mondo dopo lo strepitoso successo di Un giorno, Noi è stato accolto dall’entusiasmo della critica e del pubblico nei numerosi paesi in cui è apparso.
David Nicholls ha lavorato a lungo con la BBC realizzando adattamenti shakespeariani e numerose serie di successo, premiate con due nomination per i BAFTA Awards. Tra i suoi romanzi Le domande di Brian (BEAT 2011), Il sostituto (BEAT 2012) e Un giorno (Neri Pozza 2010), da cui è stato tratto un celebre film diretto da Lone Scherfig, con Anne Hathaway e Jim Sturgess.
Pagine: 448  Prezzo: € 10,00
Data di uscita: Gennaio 2017
È l’alba quando i fratelli Courtland si avventurano in bicicletta lungo i sentieri che si inerpicano sulle Montagne Rocciose, in Colorado. Lei, Caitlin, è una atletica diciottenne ammessa al college per meriti sportivi. Lui, Sean, un impacciato quindicenne sulla sua mountain bike presa a noleggio.
Qualche tempo dopo una telefonata raggiunge Grant e Angela Courtland, i genitori dei ragazzi. Dalla voce dello sceriffo della contea i due apprendono che Sean è ricoverato nell’ospedale della cittadina con una gamba fratturata e che non vi è alcuna traccia di Caitlin. La ragazza sembra scomparsa nel nulla. I giorni dei Courtland diventano settimane e le settimane mesi nella vana ricerca di Caitlin. Angela ritorna nel Wisconsin portando con sé il figlio convalescente e profondamente segnato dall’accaduto. Grant si ritrova così solo, tra montagne ignote, dove spera ancora di trovare, viva, la sua amata figlia.
Tim Johnston si è laureato alla Iowa University e, prima di diventare scrittore, è stato carpentiere. Ha pubblicato il romanzo per ragazzi, Never so green, e una raccolta di racconti, Irish Girl, che ha vinto il Katherine Anne Porter Prize in Short Fiction 2009. Attualmente insegna scrittura presso la University of Memphis. Scomparsa è il suo primo romanzo per adulti.

Pagine: 192 Prezzo: € 9,00
Data di uscita: Gennaio 2016
In una cittadina del nord Italia, un adolescente vive con la madre in una casa modesta. Da sempre c’è
una cosa che lo rende felice più di qualsiasi altra: poggiare l’orecchio alla parete di camera sua e ascoltare i suoni e i rumori che arrivano dal grande appartamento dei vicini. Ogni sera, infatti, la padrona di casa, da poco vedova e madre di quattro figli, suona il pianoforte con il piglio della concertista mancata. Il ragazzo è un tipo solitario e non sa nulla di musica, ma quell’ascolto involontario lo emoziona al punto di farlo sentire parte di quella famiglia e portarlo a condividere con loro il lutto e il dolore per la morte del marito e padre dei quattro ragazzi. Un’esperienza che gli insegnerà che la musica può essere più forte di qualunque altra cosa.
Con uno stile delicato e toccante, il romanzo d’esordio di Enrico Regazzoni parla di solitudini che si sfiorano e della necessità di prestare ascolto alla vita degli altri.
Enrico Regazzoni (1948) ha lavorato nell’editoria, nel giornalismo e nell’università. È stato inviato culturale dell’Europeo e di Repubblica, e ha scritto di letteratura, musica e architettura. Ha preso parte alla progettazione di D - La Repubblica delle Donne, del quale è stato direttore editoriale per nove anni. È stato direttore dell’Istituto Carlo De Martino, la scuola dell’Ordine dei Giornalisti della Lombardia. Vive a Milano. Una parete sottile è il suo primo romanzo. 

Pagine: 448  Prezzo: € 9,00
Data di uscita: Gennaio 2017
Nel 1943 il capitano inglese James Gould sbarca a Napoli per svolgere il compito di «ufficiale dei matrimoni»; ovvero di soldato incaricato di verificare che le «fidanzate» dei suoi commilitoni desiderose di trasformarsi in «mogli» siano «idonee» e di «buon carattere», vale a dire che non siano prostitute. Inesperto e, tuttavia, deciso a onorare la sua missione, il capitano si ritrova catapultato nella Napoli del ’43, una città segnata dalla rovina del conflitto e dall’incanto del suo – ancora intatto allora – paesaggio rurale. Un giorno una telefonata gli annuncia che, in un paese limitrofo alla città, è stato avvistato un carro armato tedesco. Accorso sul posto James Gould si trova davanti la più strabiliante delle scoperte: il carro armato è guidato da un’affascinante giovane donna, Livia Pertini, una vedova di guerra nota nel circondario per la sua avvenenza e le sue capacità culinarie, tanto da attrarre le malsane mire del losco Alberto Spenza, ex venditore di nastri arricchitosi col mercato nero.
Anthony Capella, è nato in Uganda nel 1962. Ha studiato letteratura inglese al St Peter’s College di Oxford. Tra i suoi romanzi pubblicati da Neri Pozza figurano Il profumo del caffè (BEAT 2014) e Il pasticciere del re (BEAT 2016).

Nessun commento:

Posta un commento