[Recensione] Amiamoci Nonostante Tutto di Vittorio De Agrò


Buona Sera miei cari #FeniLettori! Stasera parliamo di un libro nel libro che si suddivide in cinque racconti.

L'amore in questi racconti viene visto in svariati modi. Da varie angolazioni e da diversi punti di vista. La storia, inizia con Federico e il suo rapporto con Gloria, le sue indecisioni e le sue paure. Un giorno si ritrova nella sua solita libreria per far calmare la fidanzata e ritrova, consigliato da un amico, un libro che potrà cambiare la sua vita.  Il libro contiene, cinque storie che si suddividono in racconti brevi e lunghi. Tutti incentrati su un solo tema, l'AMORE.

Il primo racconto è quello di Marco, un giovane ragazzino delle medie che si cimenta nel suo primo amore, un amore immaturo, tenero e alle prime armi. Una cotta che rimarrà impressa nell'animo e non si scorderà più ma la prima di una serie di amori che si scorderà e rimarrà come un bel ricordo; ed eccoci ad affrontare i problemi di Marco e le sue paure. 

Il secondo racconto parla di Eva e Riccardo, immaturi, giovani sedicenni alle prese con un compito troppo grande che non sanno gestire. Ognuno, crede di essere chi non è a quell'età e i due protagonisti ce lo dimostrano con una naturalezza e semplicità che si ha proprio in quegli anni.

Il terzo racconto parla di Giacomo un diciottenne di famiglia benestante che è a metà strada fra la maggiore età e la fanciullezza. Un amore strano, quell'amore che si può avere quando ancora non si è sicuri se si è grandi o ancora giovani. Oppressione, che si vuole cancellare, timidezza che si trasforma in forza quando la donna che si ama è in pericolo.

Il quarto e forse il più lungo è quello di Paolo un uomo di quarant'anni che è un eterno bambino e non riesce ad allontanarsi dalle sue abitudini, dal circolo vizioso della sua casa di nascita, dove tutto ciò lo rende sicuro e protetto. Ma un amore più forte, un amore giovane e diverso, lo renderà libero.

Il quinto e ultimo racconto parla di  Luigi (Dottore) e Luana sposati da cinquanta anni che ormai vivono un amore passato, un amore consunto e deleterio. Sono sempre in conflitto ma l'amore vero resta l'unico amore della vita e anche se esternamente c'è una catastrofe, internamente si sa che quello sarà un amore puro e vero che durerà per sempre.

Vittorio De Agrò ci lascia con una nota d'Amore infinita. Storia dentro storia che ci cambia e ci scuote fino nel profondo. Tutti abbiamo paura di buttarci e qualche volta ci soffermiamo un pò troppo nei pensieri. La scrittura è scorrevole, lineare e pulita. I personaggi ben delineati. Le storie scivolano in un soffio e volano via, leggere come l'aria. Note d'Amore, Note di Poesia, che restano nel cuore e lasciano un significato ben preciso. Emozionante e vero. Buona Lettura.

"Le donne sanno leggere nei nostri cuori e nelle nostre menti. E come fanno, hanno poteri magici? "

Commenti

  1. Grazie mille per la bella recensione e colgo l'occasione per farvi tanti auguri di una Felice Pasqua!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Vittorio!
      Buona Pasqua a te :)

      Elimina
  2. Buona Pasqua, in ritardo! ♥ Sapevo che era qualcosa di speciale, questo libro *--* Non vedo l'ora di poterlo leggere anche io proprio perché -anche dalla tua recensione- si capisce benissimo che ti insegna davvero qualcosa!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Buona Pasqua a Te Francy!
      Esattamente... te lo consiglio vivamente <3
      Un bacio. :)

      Elimina

Posta un commento