[Recensione] La duchessa di ghiaccio di Alessia Lo Bianco


Buon pomeriggio cari Lettori!
Oggi vi parlo di un breve racconto romance/storico...


La duchessa di ghiaccio è un brevissimo racconto che racconta della tormentata storia d'amore tra Harriet e Lucien. Sposati ormai da un po' conducono un'esistenza dolorosa e solitaria, perchè una serie di avvenimenti equivochi avvenuti ai tempi del matrimonio, li hanno allontanati irrimediabilmente.

Lucien, duca di Richmond, evita la moglie come la peste, credendo che l'abbia ingannato per diventare duchessa; Harriet, distrutta da quello che il marito pensa di lei e dal modo spregevole in cui la tratta, è divenuta fredda e scostante, tanto da guadagnarsi il titolo di Duchessa di ghiaccio. Dopo anni di insopportabile convivenza Harriet decide di riprendersi la sua vita e scappa a Parigi chiedendo il divorzio. Non ha fatto i conti però con l'ostinazione di Lucien, che non ha alcuna intenzione di darle ciò che vuole.

Questo racconto, letto in davvero pochissimo tempo, è basilarmente una storia d'amore, una storia difficile, complicata e funestata da fin troppi equivochi e segreti. Lucien e Harriet si sono innamorati dal primo momento in cui si sono visti, ma l'influenza di chi li circondava, specialmente delle rispettive famiglie, e le incomprensioni li hanno allontanati e resi praticamente degli estranei.

In poche pagine l'autrice delinea il carattere di questi due personaggi che, per quanto sembrino diversi, in realtà si assomigliano molto. Tra Londra, dove tutto è iniziato, e Parigi, città perno di una promessa dove tutto finirà, tutti i nodi verranno al pettine.

Non do un voto molto alto perchè preferisco romanzi più lunghi, dove i personaggi vengono approfonditi maggiormente, ma devo dire che ho apprezzato questo racconto, mi sono piaciuti i personaggi, specialmente Harriet, e sopratutto l'ambientazione. Una favola d'amore dai toni chiaro-scuri che vi saprà intrattenere e che vi farà sognare!


Il suo amore per Lucien era come un oceano, neppure secoli di continua siccità avrebbero potuto cancellarlo dalla faccia della terra.

Commenti