[Recensione] L'assassinio di Socrate di Marcos Chicot

Buona giornata cari lettori! Ormai tutti i post che pubblico sono programmati, ciò significa che mentre voi leggete io sono a lavoro a combattere con la gente antipatica! Ma, bando alle chiacchiere, e passiamo alla recensione di oggi.

L'assassinio di Socrate è un romanzo molto particolare, un mix tra giallo e romanzo storico. Il libro è ambientato nell'antica Grecia e percorre un periodo di tempo abbastanza lungo. Protagonista del racconto è l'eterna lotta tra Sparta e Atene, guerra che insanguinò la Grecia privandola dei suoi uomini migliori. Come anticipato dal titolo, uno dei personaggi principali è il filosofo Socrate. Il romanzo inizia proprio con un presagio funesto: gli oracoli hanno predetto che Socrate, l'uomo più sapente del suo tempo, verrà assassinato. Mentre la storia delle guerre tra spartani e ateniesi si compie, un'altra storia nella storia si intreccia: quella di Socrate e di un bambino abbandonato al suo destino, Perseo.

In un riuscito mix tra thriller e romanzo storico, Chicot ci conduce alla scoperta della Grecia classica accompagnandoci in quelli che furono i suoi anni più turbolenti. Socrate è un uomo nel fiore degli anni quando Perseo nasce, viene ripudiato dalla sua famiglia e accolto da un uomo solo che gli farà da padre. Da quel momento in poi le loro vite continueranno a intrecciarsi mentre la guerra tra Sparta e Atene trascinerà la Grecia in una spirale di vendetta e sangue.


E' la prima volta che leggo un romanzo di Chicot e devo dire che mi è piaciuto molto. L'ho trovato ben scritto, piacevole ed estremamente intrigante. La narrazione ha un bel ritmo, la storia si sviluppa nel corso di vari anni in cui vediamo la Grecia passare attraverso varie fasi.


I personaggi sono ben caratterizzati, molti di essi sono reali e devo dire che l'autore è riuscito a coniugare perfettamente la storia reale con la fiction creando un racconto molto completo dal punto di vista narrativo. Il mistero che sta al centro del racconto è molto intrigante e fino alla fine si resta col dubbio su chi sia l'assassino predetto dall'oracolo.

Un'ottima prova per Chicot che è riuscito a mixare perfettamente il romanzo storico con delle atmosfere degne dei migliori thriller. Buona lettura!

“La capacità implica responsabilità.”

Commenti