[Recensione] Un cuore oscuro di Maria Luisa Minarelli

Buon Pomeriggio miei cari #FeniLettori! Oggi vi parlo dell'ultimo libro della scrittrice Maria Luisa Minarelli. Sapete quanto io ami questa scrittrice e abbia adorato la sua ultima serie Veneziano ma con questo ultimo libro ci troviamo in una nuova storia, qualche secolo dopo.

In Un cuore oscuro ritroviamo il nostro bellissimo e affascinante avogadore che qui è Commissario Marco Pisani, che ci conduce ancora una volta lungo una strada impervia per risolvere un nuovo e intricato caso di omicidio. Siamo nel 1980 e una sarta viene trovata morta nella sua casa. La vicina si accorge della sua assenza e avvisa la polizia...

Una nuova avventura si staglia all'orizzonte per il nostro Commissario che cerca in tutti i modi di risolvere la questione inoltrandosi nella vita di una delle clienti facoltose della sarta. Suspense, adrenalina e avventura ci avvolgono rendendo la storia travolgente e intrigante. Come sempre i personaggi sono ben focalizzati e la lente d'ingrandimento ora non si fossilizza solo su Marco ma anche su chi lo circonda. 

L'ambientazione e il periodo vengono analizzati a fondo e ben descritti per calare il lettore completamente nell'opera e esaltare la bellezza di quei tempi e le abitudini di un tempo. 

La scrittura fluida, decisa e studiata fanno in modo che il libro risulti perfetto e spontaneo. Tutto il mistero va piano piano risolvendosi, lentamente a piccoli passi, durante un'indagine alquanto ingarbugliata. Un abilità unica nel suo genere nel risolvere e sbrogliare i casi più complicati. 

Un noir d'impatto che lascia il segno!

Commenti