[Anteprima] La vita quando era nostra di Marian Izaguirre

Genere: Romanzo
Pagine: 384 Prezzo: € 17,90
Uscita: 14 Gennaio 2014
Madrid, anni Cinquanta. Lola e Matías vivono di libri: da quando la guerra civile ha cambiato la faccia e le strade della città, e la casa editrice in cui Matías lavorava ha chiuso i battenti, i due hanno deciso di aprire una libreria. Una libreria di libri già letti: libri usati, passati di mano in mano e di vita in vita, che Matías va raccogliendo per le case e le vie di Madrid. Proprio mentre, carico di una pila di volumi, Matías si inerpica per la stradina della sua libreria, una donna lo vede. Si incuriosisce e comincia a seguirlo. La donna, un’inglese arrivata a Madrid prima della guerra, si chiama Alice e, come Matías e Lola scopriranno, ha un passato molto misterioso.
Un passato che sta tutto dentro le pagine di un libro. Ed è proprio grazie a un libro che Lola e Alice fanno amicizia: quello sistemato su un leggio all’ingresso della libreria, che leggono insieme, pagina dopo pagina. Nessuna delle due, però, può immaginare che quella lettura cambierà la vita di entrambe e le sorti della libreria...
Perché un giorno senza libri è un giorno perso, e la vita com’era prima – prima della guerra, prima della dittatura – può ritornare solo a patto di non dimenticare il passato.


Marian Izaguirre (Bilbao, 1951) è una delle autrici contemporanee più apprezzate in Spagna. Laureata in scienze dell’informazione, ha lavorato molto nel campo del giornalismo e della pubblicità. Ha al suo attivo diversi romanzi e racconti e ha ricevuto numerosi riconoscimenti. Il suo ultimo romanzo, La vita quando era nostra.

Commenti

  1. Il romanzo di Izaguirre -l'ultimo e l'unico reperibile da noi - è stato per me una delle letture più appaganti degli ultimi anni. Purtroppo non trovo in Italia nessuna delle opere precedenti di questa scrittrice che pure devono esistere e anche le notizie su di lei sono a dir poco scheletriche...Peccato! Uno dei tanti segni dello stato di salute del nostro mercato editoriale .
    nel nostro paese.

    RispondiElimina

Posta un commento