Recensione: Come per magia di Kirsty Greenwood

Buongiorno cari Lettori!
Oggi parliamo di un libro  che mi aspettavo essere divertente e frizzante, ma che mi ha delusa...

Pur di evitare qualsiasi conflitto, Natalie è disposta a tutto: spesso preferisce dire una bugia "bianca" che esprimere ciò che pensa davvero, e pur di assecondare le pretese della sua bislacca famiglia ha rinunciato al sogno di diventare una chef. Ora sta per sposarsi, ma invece di organizzare il matrimonio secondo i propri desideri cerca come sempre di accontentare tutti: la madre nevrotica, la sorella viziata, il fidanzato egocentrico fissato con il fitness, perfino la parrucchiera che le ha fatto un'acconciatura terrificante... Una sera, però, Natalie accompagna la sua migliore amica Meg a uno spettacolo di magia e finisce per essere ipnotizzata: d'ora in poi potrà dire sempre e soltanto la verità, nient'altro che la verità. Dall'istante in cui pensieri e opinioni cominciano a uscirle di bocca senza più filtri, si mette in moto un'irresistibile reazione a catena che rischia di mandare completamente all'aria la sua vita, a partire dalle imminenti nozze. A Natalie non resta che mettersi alla ricerca del misterioso ipnotista per fargli annullare l'incantesimo, ed è seguendo le sue tracce che si ritrova nel paesino di Little Trooley, e nel pub dell'affascinante e ruvido Riley. Natalie non è a caccia di avventure, vuole solo tornare a casa, riprendere la tranquilla esistenza di sempre e sposarsi... ma è proprio questa la verità? Quando non puoi fare altro che essere completamente e spudoratamente sincera con tutti gli altri, puoi ancora mentire a te stessa?

Come per magia è un romanzo del genere Chick-lit che  ci narra la storia di Natalie, una donna sempre disposta ad accontentare gli altri pur di non farli soffrire...
E' così che si ritrova a pochi mesi dal matrimonio con un orribile abito che la sorella e la madre hanno scelto e comprato per lei, con dei capelli rovinati perchè non ha avuto il coraggio di dire alla parrucchiera che non le piacevano e una torta a forma di cigno morto ricoperta di strass...
Una sera però, accompagnando la sua amica Meg in un Pub dove si esibisce un famoso ipnotista, Natalie finisce per farsi ipnotizzare e non riesce più a trattenersi: da quel momento in poi non potrà fare altro che dire sempre e comunque la verità!
Ma dire sempre la verità e non sapere più dire sempre di si la porterà a distruggere tutto quello che credeva di volere nella vita...
Il libro si lascia leggere facilmente ma in realtà lascia ben poco una volta terminata la lettura; inoltre delle risate e del divertimento promessi io ho visto ben poco, tranne in qualche assurda situazione in cui si ritrova l'imbranata protagonista che mi ha fatto sorridere ma niente di più.
I personaggi sono del tutto stereotipati: lei è la solita protagonista imbranata che colleziona figuracce come se fossero figurine di un album e lui, Riley, è il solito belloccio che si innamora improvvisamente e perdutamente di lei!
Neanche la storia d'amore, se così si può definire, mi ha colpito più di tanto perchè è banale e piena zeppa di clichè, come un po' tutto il libro...
In conclusione "Come per magia" mi ha delusa,  perchè leggendone la trama mi aspettavo molto di più e invece non è stata una lettura memorabile, nè particolarmente divertente!

2 Fenici 

Baci...


Commenti

  1. Sono d'accordo con te! Anche io sono rimasta molto delusa :/

    RispondiElimina

Posta un commento