[Anteprima] Etta e Otto e Russell e James di Emma Hooper

Una commedia che si inserisce nel filone degli "anziani terribili e pieni di vita", di cui Bompiani e' stata apripista con il Centenario che saltò dalla finestra e scomparve di Jonas Jonasson. Con un tocco lirico alla Amélie Poulain.

Etta ha iniziato a dimenticare. Otto ha iniziato a ricordare troppo. Dopo piu' di 60 anni, Russel e' follemente innamorato di Etta. E quando la memoria inizia a perdere colpi, qualsiasi cosa può accadere ed essere accaduta. Emma non ha mai visto l'oceano e a 83 anni, di punto in bianco, una mattina presto, si alza, prende il suo fucile, della cioccolata, i suoi migliori stivali e inizia a percorrere i 3232 chilometri che la separano dall'oceano. Uno straordinario romanzo d’esordio, ambientato in Canada. Un romanzo che racconta di un pellegrinaggio, di promesse lunghe una vita, di un amore immortale, di un coyote parlante di nome James. Emma Hooper ha scritto “EORJ” viaggiando da Londra a Bath per il suo lavoro. La descrivono come una “Amelie Poulain con una vecchia valigia piena di futuristici gadgets, una viola e un piano” . Come musicista Emma ha suonato la viola per musicisti come Peter Gabriel e Toni Braxton. Come scrittrice ha pubblicato racconti, saggi, poesie e libretti ("See in the Dark, Like an Animal"). Emma e' attualmente research-lecturer a Bath Spa University, in the Commercial Music department. Canadese, Emma vive in UK. Parla fluentemente tedesco e francese.

Otto, Io parto. Non ho mai visto l’acqua, e ci vado. Ma tu non ti preoccupare. Ti ho lasciato il furgone. Vado a piedi. Cercherò di ricordarmi di tornare. Tua (sempre), Etta 
Il più grande desiderio di Etta, che vive in una sperduta fattoria a Saskatchewan, è di vedere il mare. Così, una mattina, all’età di ottantatré anni, decide di alzarsi molto presto, prende con sé un fucile, del cioccolato e i suoi stivali migliori, e inizia a percorrere gli oltre tremila chilometri che la separano dall’acqua. Ma Etta sta cominciando a dimenticare le cose, mentre Otto, suo marito, ricorda tutto e la ama profondamente. Anche Russell, il loro vicino, ricorda, ma in maniera diversa: ama Etta da sempre, tanto quanto l’amava cinquant’anni prima, quando ancora non aveva sposato Otto. Con un ritmo simile a quello delle onde, Etta e Otto e Russell e James si muove tra il presente fin troppo pacifico di una fattoria canadese e un passato arido e polveroso, fatto di guerra, passione e speranza, tra la voglia di ricordare e il disperato tentativo di dimenticare, seguendo i passi determinati di Etta nello scenario incantato del territorio canadese.

Emma Hooper è musicista e scrittrice. Il suo progetto solista “Waitress for the Bees” sta continuando un tour internazionale e le è valso il Finnish Cultural Knighthood. Come autrice, ha scritto racconti, testi di non-fiction, poesie e libretti, ma anche innumerevoli testi accademici che spaziano dal retro-futurismo agli studi di genere nella musica pop. Emma Hooper è ricercatrice presso la Bath Spa University nel dipartimento di Commercial Music. Vive in Gran Bretagna, ma appena può torna nel suo paese d’origine, il Canada.

Commenti

Posta un commento