[Anteprima] Il fiume del non ritorno di Bee Ridgway

The River of No Return
Editore: Sonzogno
Collana: Romanzi
Pagine: 448 Prezzo: 19,00
Data di uscita: 19 marzo 2014
Un libro auto-conclusivo, finalmente. Esce per la Sonzogno a Marzo. Intrigante e introspettivo. Sembra avere le carte in regola per diventare una storia affascinante. Tocca le corde dei viaggi nel tempo, qualcosa di surreale e creativo.
Sinceramente avrei preferito la copertina originale, ma non si può volere tutto dalla vita.

Il giovane duca Nick Falcott sta per essere ucciso in battaglia durante le guerre napoleoniche e. si risveglia in un letto di ospedale nella Londra di oggi. Gli viene spiegato che egli fa parte della Gilda, un'organizzazione che ha il potere di andare e venire attraverso i secoli. In tale veste, Nick può disporre di tutto: denaro e gloria a volontà. Eppure il suo cuore non può dimenticare gli occhi della bella Julia, rimasta all'inizio dell'Ottocento. E così otterrà dalla Gilda il rarissimo privilegio di poter tornare nell'epoca da cui è venuto, in cambio di una delicata missione: trovare il misterioso Talismano, un manoscritto più antico delle Sacre Scritture trattenuto in mani nemiche, e cambiare il corso del mondo. Perché la chiave per viaggiare nel tempo esiste. Possederla significa controllare il passato e quindi anche il futuro.

Bee Ridgway è nata e cresciuta ad Amherst, Massachussetts, in una corte di tre vecchi casolari. Ha frequentato l’Oberlin College. Ha lavorato per un anno a Elle Magazine, poi si è trasferita a Cornell per un dottorato in letteratura inglese. Dopo diversi anni spesi a caccia di ricerca sui materiali e il vero amore per il Regno Unito, ha iniziato ad insegnare letteratura americana al Bryn Mawr College. Vive con il compagno a Philadelphia. Il fiume del non ritorno è il suo primo romanzo.

Commenti