[Recensione] Into the still blue (Under the Never Sky, #3) di Veronica Rossi

Buona Giornata carissimi Lettori! Ho terminato di leggere in lingua originale anche questa splendida trilogia!

E ora che l'ho terminata davvero non riesco a capire perchè la serie sia stata bruscamente interrotta, pur essendo meritevole, mentre in giro ci sono tantissime "schifezze letterarie"!

Into the Still Blue è il libro conclusivo della Trilogia distopica di Veronica Rossi, che ci narra una storia originale e ben scritta!

In questo libro finale assistiamo finalmente al viaggio verso il Cielo Calmo, l'unico posto sicuro in cui Aria, Perry e gli abitanti delle Maree  e gli Stanziali sopravvissuti al crollo delle Biosfere possono rifugiarsi, al riparo dalle tempeste di Etere, che diventano sempre più violente e distruttive.
Aria e Perry mettono insieme una squadra alquanto improbabile, formata da Stanziali e Outsider, che dovranno mettere da parte l'odio che hanno sempre provato gli uni nei confronti degli altri e collaborare insieme per salvarsi la vita...
Con Aria e Perry partiranno Roar, che distrutto per gli eventi accaduti alla fine del secondo libro, non sembra neanche più lui, e Soren, lo Stanziale, figlio del governatore Hess, che alleatosi con Perry e gli abitanti delle Maree, partirà insieme al gruppo. Scopo principale del viaggio sarà liberare Cinder, tenuto prigioniero dal crudele Sable per le sue capacità, perchè queste sono la chiave per entrare nel Cielo Calmo.

Tra infiniti colpi di scena, sacrifici e promesse infrante che porteranno ad un adrenalinico finale si consuma l'ultimo atto di questa saga...

Ancora una volta Veronica Rossi ha dato il meglio di sè, scrivendo un libro ancora più intrigante dei precedenti due, ben strutturato, con un ritmo narrativo che non da la possibilità al lettore di annoiarsi ma che tiene la sua attenzione alta!

Io che ormai mi sono affezionata a questi personaggi, ho amato lo sviluppo che hanno subito in quest'ultimo romanzo: Aria e Perry sono una delle coppie più belle di cui ho letto, specialmente per quanto riguarda le serie Distopiche, e la loro forza sta proprio nell'essere insieme, infatti è quando agiscono insieme che danno il meglio di sè;devo dire però che questa è una di quelle poche serie in cui i personaggi secondari sono caratterizzati bene quanto i principali: infatti, non a caso, il mio personaggio preferito di questa saga è Roar, che nonostante all'inizio del libro soffra profondamente per quello che è successo, resta comunque un personaggio fantastico, il suo rapporto con Aria e Perry, il fatto che sia sempre disponibile per loro, lo rende un amico eccezionale e devo ammettere che le scene in cui è protagonista sono tra le più belle scritte dalla Rossi!

Pretendo che l'autrice scriva un altro centinaio di novelle dedicate a Roar! Please!

Lo stile dell'autrice, come ho già detto nelle recensioni dei precedenti volumi, è meraviglioso, poetico e riesce a trasmettere al lettore tutte le emozioni e le sensazioni dei personaggi, rendendoli vivi!
Into the Still blue è un romanzo adrenalinico, non c'è un attimo di pausa, in quanto i colpi di scena si susseguono uno dopo l'altro, alcuni del tutto inaspettati e capitolo dopo capitolo si arriva al finale, che io volevo e non volevo leggere...

Perchè quando una storia ti ha catturato come è successo a me con questa Trilogia, da una parte vuoi disperatamente conoscere il finale, sapere se è all'altezza dell'intera serie, ma dall'altra parte non vuoi leggere quel finale, perchè sai che poi dovrai dire addio a personaggi a cui ormai ti sei affezionata!

Ma non dovevo preoccuparmi, perchè il finale che la Rossi ha scritto è perfetto, un bellissimo regalo che ha fatto ai suoi lettori! La trilogia iniziata con Under the never Sky è completa, al suo interno troviamo una storia ben scritta, un'ambientazione distopica originale e ben strutturata, personaggi indimenticabili e perfettamente caratterizzati e uno stile meraviglioso! Quindi se non avete letto questa serie, iniziatela, vi assicuro che non ve ne pentirete!


We all have the potential to do terrible things. But we also have the potential to overcome our mistakes...

Commenti

  1. Non capisco proprio perché in Italia sia stata sospesa!!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Nemmeno io Stefania,se hai la possibilità di leggerlo in lingua ti consiglio di farlo! :)

      Elimina
  2. E' già da un po' che ho intenzione di iniziare questa serie, sembra molto carina! :)

    RispondiElimina
  3. Non lo conoscevo, ma mi incuriosisce molto! :)

    RispondiElimina
  4. Dove si trova la serie in inglese in ebook? :)

    RispondiElimina

Posta un commento