[Recensione] Sweet love. La ragazza delle torte di Bosca Elena


Inizio questa giornata incerta, col dare la mia opinione su questo libro. Dopo miriadi di vicissitudini, la richiesta, qualche incomprensione iniziale con la Casa Editrice e una quindicina di giorni, è arrivato questo libro. 

A mio avviso devo dire che, appena è giunto fra le mie mani, mi ha colpito, come una bella torta farcita. La copertina è un incanto, ha impresso in essa tutta l'essenza del libro e se non sbaglio, credo sia proprio l'autrice raffigurata con le sue torte.

Sweet Love è un libro frizzante, allegro e divertente. Dal temperamento deciso. Scritto davvero in maniera carina e semplice. Pagine che possono essere lette in qualsiasi momento della vita.

Parla di Wendy o come la chiamano la ragazza delle torte, che dopo aver acquistato una casa a Torino decide di chiedere un aumento per il suo operato; la Titolare un' intraprendente manager di nome "Dora" decide di non esaudire il suo desiderio e lasciarla al suo umile stipendio ma Wendy non è decisa a mollare e si licenzierà rifiutando la proposta. Da lì inizierà la sua avventure, con il sogno di aprire una piccola pasticceria e soddisfare i suoi sogni come quelli della mamma.

La protagonista è spumeggiante, imbranata e dolce (una Bridget Jones nostrana). Sa, come essere incisiva e determinata quando vuole raggiungere i suoi sogni, ne combinerà una più del diavolo ma a sostenerla saranno le sue amiche del cuore. Sempre al suo fianco e pronte a sorreggerla in ogni occasione o misfatto.

Una strana donna le cambierà la vita e la tratterrà a un bivio, cercando di farle stendere le ali e farla volare. Alla fin fine, non dobbiamo credere nel nome ma in ciò che siamo dentro, perché è quello che ci caratterizza per tutta la vita.Credere nei valori veri: l'amore, l'amicizia e la famiglia è fondamentale. Questo libro è come un cupcake dolce, zuccheroso e pieno di praline colorate, che ti lascia in bocca una nota decisa e affascinante . 

La vita sa essere imprevedibile e cambiare ogni istante, siamo semplicemente noi che indichiamo la strada. Buona Lettura e Benvenuti a "Dear Wendy"!


Commenti

Posta un commento