[Recensione] Sophie sui tetti di Parigi di Katherine Rundell


Buon Primo Maggio #FeniLettori! Vi sono piaciuti i miei ultimi video di #inmymailbox?! Ebbene ho tante altre sorprese per voi...quindi seguiteci sulla pagina FB, Twitter e Instagram! Torniamo a noi, oggi recensisco una bella fiaba. A dire il vero, avrei dovuto recensirlo già un paio di giorni fa ma per mancanza di tempo non ci sono riuscita.

"Sophie sui tetti di Parigi" è stata una lettura piacevole, rilassante e molto distensiva. La copertina è surreale, quasi magica, un pò come tutta la storia. Mi ha tanto ricordato il film  "Lemony Snicket - Una serie di sfortunati eventi"con quel suo modo di fare stravagante e fuori da ogni forma.

La storia parla di una bambina che viene trovata in una custodia di un violoncello da un uomo di nome Charles; abbandonata al suo destino, la piccola, viene presa sotto l'ala protettiva di questo stravagante gentiluomo. Charles, decide per lei il nome "Sophie" e più o meno l'età che dovrebbe avere. La cresce e la istruisce ma a mettere i bastone fra le ruote c'è "l'Ufficio per la custodia dei minori" che non riterrà opportuno far crescere una giovane donna a un uomo, senza vincolo di parentela.

La narrazione si snoda bene, è molto semplice e può essere letto velocemente in maniera lineare. Le stravaganze sono in ogni pagine ma sono un modo come un altro per ritornare ancora ad essere bambini. Quando diventiamo adulti, molte volte, troviamo stupide alcune cose ma per un bambino non è così, è ingenuo, instancabile e allegro. Trova l'immaginazione in ogni piccolo tassello della vita, al contrario di un adulto. Ed è così che Sophie e Charles, scriveranno sui muri, mangeranno sui libri e divoreranno gelati sotto la pioggia!


Una trama affascinante, gioviale coinvolgente. Una fiaba dettata dall'amore e dalla forza di libertà di decidere per se stessi. Un urlo di gioia, la difficoltà di bambini liberi e felici. Una Parigi sui tetti, mai vista. Una dolce fiaba d'istinto. Una novella sensibile allo stesso tempo tenace. Tutta da nascondere sotto un cuscino e tirare fuori nelle notti più buie. Buona Lettura! 

"Tutte le persone sembrano normali, finché non impari a conoscerle" 

Commenti

  1. Questo libro mi incuriosisce tanto *_*

    RispondiElimina
  2. Amo le fiabe ambientate a Parigi, non per nulla ho scritto "La vera storia di Cupido" prendendo come sfondo Parigi *__* questo libro sarà il mio prossimo acquisto!

    RispondiElimina

Posta un commento