[Recensione] Trinity (La guerra delle rose #2) di Conn Iggulden


Buona giornata cari Lettori! Oggi parliamo del secondo capitolo della meravigliosa serie storica di Conn Iggulden...

Trinity è il secondo capitolo della serie di Conn Iggulden ambientata in Inghilterra alla corte di Enrico VI. (Qui la Recensione di Stormbird).

La storia riprende dopo un po' di tempo dalla nomina del Duca di York quale Protettore del Regno, visto che il sovrano si trova ancora nello stato vegetativo in cui è caduto a causa di una strana malattia. York detiene ormai il potere e si è circondato di tutti i nobili a lui fedeli, tra cui spiccano Salisbury e i suoi figli, insieme a tutta la casata dei Neville. I nobili ancora leali al Re sono impotenti e costretti a sopportare gli ordini di York che, pur avendo secondi fini, guida comunque il Regno in maniera impeccabile. Questo almeno fino al miracolo tanto atteso: il Re Enrico si risveglia dal suo lungo sonno! Non ricorda nulla del tempo che ha trascorso dormendo e sopratutto non sembra più lo stesso uomo. Non ha più nulla del "Re agnellino" e lo dimostra agendo immediatamente per togliere a York il potere che si era preso. Da quel momento in poi gli eventi precipiteranno, riportando l'Inghilterra nel caos, dividendola ancora una volta tra Lancaster e York...

In questo secondo volume della storia la narrazione si divide, come accadeva anche nel precedente capitolo, tra vari punti di vista. Ritroviamo la forte Regina Margherita che,insieme ai nobili fedeli al Re e al capo delle spie reali Derry Brewer,tenta di limitare l'influenza di York sul Regno. C'è il punto di vista dello stesso York, uno dei personaggi più interessanti e affascinanti dell'intera serie, e molti altri ancora,che insieme permettono di avere un quadro completo degli eventi che accadevano all'epoca. La Guerra, iniziata nel primo libro, tra le due Casate nemiche, diventa reale e si sposta sui campi di battaglia.

Rispetto al primo libro questa volta sono proprio le battaglie uno dei punti fondamentali del romanzo; nel corso della lettura ci ritroviamo più volte a leggere degli scontri armati tra i nobili fedeli a York e quelli leali al Re Enrico, e le battaglie sono davvero magistralmente descritte, tanto che sembra di trovarsi esattamente lì ad assistervi dal vivo!

L'avevo detto anche nella recensione al primo capitolo della serie, Conn Iggulden è un maestro nel descrivere gli eventi, i personaggi e gli scontri avvenuti alla corte di Enrico VI! Con uno stile raffinato, ricco di descrizioni ma mai noioso, ancora una volta l'autore ci trascina letteralmente nei palazzi, tra le tende montate nei campi,sulle navi che partono e tornano da Calais portando rinforzi. Ovviamente non ho potuto nè potrò mai visitare l'Inghilterra del 1400, ma leggendo questi libri mi sembra di averla vista con i miei occhi!

Pur essendoci delle differenze nelle date o rispetto a quello che avvenne davvero all'epoca,il romanzo è comunque storicamente attendibile,la maggior parte degli eventi si verificano esattamente come ci è stato raccontato dai libri di storia e salta all'occhio l'immenso lavoro di studio che deve esserci stato dietro la stesura del romanzo. Io amo la storia e mi è piaciuto moltissimo leggere una versione romanzata ed estremamente intrigante di questi eventi! La narrazione è incalzante, ha un ritmo serrato e i personaggi portati in scena sono indimenticabili!

La serie di Conn Iggulden è una delle più belle serie storiche che abbia mai letto,a questo punto non vedo l'ora di poter leggere il prossimo capitolo della storia che, visti i presupposti,sono sicura sarà un altro romanzo imperdibile! Eventi storici raccontati magistralmente, intrighi di corte e battaglie all'ultimo sangue sono gli ingredienti principali di questo romanzo che vi stupirà! Buona lettura!


Il Regno d'Inghilterra era ingovernabile...
Perchè il Re era un semplice, non reggeva la sua casa...


Commenti