[Rubrica: Hating Books that everyone loves #4] Amami per un'estate di Katie Cotugno

Buona giornata cari Lettori! Eccoci ad una nuova puntata della nostra Rubrica che contiene le recensioni più irriverenti e canzonatorie.
Oggi parliamo di un romanzo con una protagonista insopportabile...

Amami per un'estate è la classica "storiella d'amore" fatta di romanticismo spiccio e personaggi banali.
La storia inizia con il ritorno di Molly nella cittadina natale; Molly è letteralmente scappata via dopo uno scandalo di cui è stata protagonista, scandalo causato dalla stessa madre, scrittrice di best seller, che ha usato la vita privata della figlia per scrivere un libro che ha venduto migliaia di copie e che ha messo la vita di Molly sotto i riflettori. L'estate del misfatto Molly era fidanzata con Patrick Donnelly, il suo fidanzatino di sempre, ma in un momento di crisi l'ha tradito con suo fratello Gabe. Quando la madre rese pubblica la vicenda, la famiglia Donnelly e l'intera cittadina si scatenarono contro Molly che dovette allontanarsi per mesi. Appena tornata però si rende conto che l'atmosfera non è cambiata di molto e lei si sente ancora un'emarginata sociale, solo Gabe la tratta come una volta e la fa sentire di nuovo a casa...

Credo che questo romanzo potrebbe tranquillamente competere per il premio dei romanzi più insulsi che abbia mai letto! La storia è davvero banale, ma la pecca maggiore sono i personaggi.

La storia si svolge nell'arco di 99 giorni, la narrazione è in prima persona, è Molly direttamente a raccontare la sua storia, che parte dal suo ritorno in città. Tornata a casa Molly continua ad essere trattata come un'appestata, i suoi amici la guardano con disgusto, la famiglia Donnelly, a cui era legatissima, la ignora completamente e, come se non bastasse, Julia, la sorella di Patrick e Gabe, le dichiara guerra aperta.
Molly passa le sue giornate in casa a vedere un documentario dopo l'altro proprio per evitare di incappare in gente che la ignorerebbe, fino a quando non rincontra Gabe, suo complice nel misfatto, che la aiuterà a uscire di casa e a riprovare ad avere una vita sociale normale.


La cosa che penalizza maggiormente questo romanzo è la protagonista. Molly è una ragazzina confusa, con le idee poco chiare su tutto,ed è anche egoista. Nonostante il tradimento sia stata opera sua e di Gabe, lei si comporta come una vittima, si lamenta per come viene trattata non afferrando il concetto che in un certo senso se l'è cercata!
Non contenta di ciò Molly inizia a uscire con Gabe e poi quando Patrick la tollera abbastanza da stare nella stessa stanza con lei, Molly che cosa fa? Ripete gli stessi errori del passato, stavolta con l'altro fratello e per di più tradendo anche la sua nuova amica Tess, nonchè ragazza di Patrick! Seriamente, ma sei stupida o cosa? E poi osi lamentarti perchè la gente ti evita e piagnucoli disperata perchè ti senti un'emarginata sociale. 



Quasi fino alla fine ho odiato Molly e provato pena per i fratelli Donnelly, entrambi innamorati di questa ragazzina così superficiale, ma alla fine ho iniziato a non sopportare neanche loro. In realtà per tutti e due Molly non era altro che una sfida tra fratelli, una conquista come tante per decretare il fratello più affascinante. I protagonisti di questa specie di triangolo fanno a gara a chi è il più odioso, gli unici personaggi che si salvano sono Tess e pochi altri.
Molly, Patrick e Gabe sono banali, stereotipati e per niente interessanti. Le vicende narrate sono poco incisive, a tratti noiose e lo sviluppo della storia mi è piaciuto molto poco.

Lo stile è semplice, scorrevole, ma i sentimenti, il romanticismo tanto decantato,sono quasi inesistenti. La narrazione è molto impersonale, fredda e distante e rende difficile essere partecipi della storia.
Ho trovato la storia quasi fastidiosa, le azioni dei protagonisti sono di un egoismo esagerato.
In conclusione un romanzo che non mi ha dato niente, questa è una storia di tradimenti non di amore, l'amore è ben altra cosa!

Al prossimo appuntamento con "Hating Books that everyone loves"!



Commenti

  1. MIO DIO,Non ho parole sinceramente la trama mi sembra carina, ma dopo questa recensione e proprio passato nella black list.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ahahahah confermo,è proprio da lista nera! :D

      Elimina
  2. Già la trama non mi convince molto, perchè sembra sempre la stessa pappardella. E la tua recensione me ne da la conferma! L'unica cosa che si salva forse è la copertina? A me piace molto..

    RispondiElimina
    Risposte
    1. La copertina è molto dolce,ma il contenuto è terribile! :/

      Elimina

Posta un commento