[Recensione] Edward. Il mistero de Re di Auramala di Ivan Fowler


Buon pomeriggio cari #FeniLettori! Oggi parliamo di un romanzo storico molto interessante...

Edward, il mistero del Re di Auramala, come vi dicevo parla proprio delle vicende del Re inglese Edward. A differenza dei romanzi storici di Philippa Gregory che sono più romanzati e romantici questo verte sull'azione di due detective al servizio della Corona, Master John de Ulgham e il suo giovane apprendista William de Tels (voce narrante del romanzo), ingaggiati per scoprire qualcosa che non quadra e permette ai Fieschi di tenere in pugno il re inglese. I due affrontano un lungo e pericoloso viaggio che li condurrà dall'Inghilterra alle Fiandre, da Avignone a Genova, fino ad arrivare a Pavia e a una valle sperduta tra gli Appennini.

Il romanzo pur essendo bello corposo è di facile lettura, pieno di descrizioni e azione. Insieme ai due protagonisti ci inoltreremmo in un viaggio rocambolesco e intriso di mistero. Molti particolari interessanti di quel periodo che vanno dal 1338 al 1340, seguiremo due anzi tre strade in ogni capitolo e si alterneranno da una sede ad un altra. Lungo strade polverose, in un monastero e a corte.
Un romanzo affascinante che va a esplorare la biografia di Edward, una congiura o il re è riuscito a scappare veramente?  La storia affonda nelle radici e va a sbirciare secondo l'autore, cosa sia accaduto.

I personaggi descritti sono strutturati molto bene, al di là del progetto a cui l'autore ha accettato di far parte e scovare i misfatti di quei tempi, ritroviamo una storia corposa, enigmatica e ricca di eventi. Ritroviamo la vita di quell'epoca e le descrizioni ben fatte che ci riportano in un mondo medievale ben ricostruito. Una profonda analisi è stata fatta a monte anche se le vicende sono romanzate e alleggerite rendendo il romanzo di facile intuizione e lettura.  

Intrighi, sangue e potere in un romanzo storico di elevata qualità!

Commenti