[Recensione] Il suono del mondo a memoria di Giacomo Bevilacqua


Buona giornata cari #FeniLettori e buon inizio settimana! Oggi una nuova puntata della rubrica speciale "I love comics", parliamo di una bellissima Graphic Novel che chi mi segue sui social già mi avrà sentito decantarne le lodi!

Il suono del mondo a memoria è meraviglioso, dai toni caldi e morbidi. Una Graphic Novel che  esplode d'arte e poesia, non solo nei disegni ben caratterizzati ma anche nella scrittura.

La storia è quella di Sam che dopo un forte dolore decide di estraniarsi dal mondo, dalla sua vita e dagli altri. Va a New York per dimenticare ma la città non gli lascia scampo, anche se lui decide di escluderla, lei lo chiama così prepotentemente che lascia che siano i paesaggi stessi a riunire i pezzi rotti del suo cuore.

Tavole cromatiche uniche che vanno raffreddandosi come i mesi che scorrono. Una New York elegante, poetica, piena di vita e passione. Lo scorrere del tempo lascia che Sam lenisca le sue ferite, il suo dolore attraverso la sua digitale blocca momenti unici e paesaggi malinconici.
Lui scatta con la testa e quell'attimo gli rimane impresso come in una camera oscura. Un ritmo gli gira nella testa fino a quando...

Tutta da scoprire, da sentire e da ascoltare, luoghi di New York che si lasciano ammirare nei splendidi disegni di Giacomo Bevilacqua.


Commenti