23 novembre 2016

[Recensione] Fangirl di Rainbow Rowell


Buon pomeriggio cari Lettori! Sono da poco tornata a casa dopo una mattinata particolarmente intensa, e voglio parlarvi di un romanzo che molti di voi attendevano da tempo.

Fangirl per me è una rilettura. Un po' di tempo fa, all'epoca in cui in Italia usciva Per una volta nella vita, decisi di leggere Fangirl direttamente in lingua originale catturata dalla trama. Ad oggi mi sembrava doverosa una rilettura dell'edizione pubblicata da Piemme. La storia ha per protagonista Cath, timida matricola che sta per iniziare la sua nuova vita universitaria insieme alla gemella Wren. Peccato che Wren abbia tutta l'intenzione di divertirsi e di vivere appieno questa nuova esperienza staccandosi dalla sorella con cui ha sempre condiviso tutto. Cath così si trova sola a cercare di sfuggire a tutto ciò che di nuovo e bello potrebbe capitarle, fino a che qualcuno non le farà capire che non sempre i nuovi inizi sono così brutti.

All'epoca in cui lo lessi Fangirl mi piacque moltissimo e rileggerlo in italiano mi ha permesso di cogliere sfumature che mi erano sfuggite.

Cath è una lettrice appassionata e un'aspirante scrittrice. Per adesso si diletta a scrivere fan fiction sulla saga dedicata a Simon Snow. L'arrivo all'università e il conseguente allontanamento dalla gemella Wren che è decisa a trarre il meglio da questa nuova esperienza, porta Cath a chiudersi ancor più in sè stessa per paura di essere rifiutata. Ma l'amicizia con la sua scorbutica compagna di stanza e con Levi, lo spilungone biondo che sembra vivere costantemente in camera sua, la spingono ad aprirsi ad un mondo di opportunità.
Questa storia dal sapore frizzante e divertente, riporta in auge Rainbow Rowell, autrice che mi piace tantissimo e che con questa storia dà l'ennesima prova della sua bravura. Lo stile della storia è scorrevole, ironico e divertente. La narrazione ha un bel ritmo e alterna le avventure universitarie di Cath alle sue fan fiction. La storia si lascia leggere molto piacevolmente riuscendo a coinvolgere totalmente il lettore nella vita di Cath e facendogli assaporare gioie, dolori e timori.

Credo che il punto forte della storia sia proprio la sua protagonista. Cath è una di noi, ama leggere, è una fangirl sfegatata e a volte si sente fuori posto nel mondo, quasi come se l'unico luogo in cui si senta libera di essere sè stessa siano i libri. E' impossibile non entrare in sintonia con lei e con quella che è la morale della storia. La Rowell ci insegna che alla fine essere sè stessi è l'unica cosa che conta, che va bene come siamo e che non dovremmo cambiare per nessuno al mondo. Fangirl racconta una storia dolcissima e reale, uno spaccato di vita in cui ognuno di noi potrà riflettersi. Buona lettura!

"Era per quello che scriveva. per quelle ore in cui il loro mondo soppiantava quello reale."

1 commento:

  1. Ciao Ilaria, ho davvero amato questo libro e molto presto leggerò Eleanor e Park, NON VEDO L'ORA <3

    RispondiElimina