[Anteprima] Il sentiero degli dei di Eleonora Pescarolo

Nuovo romanzo, low fantasy che trae ispirazione dai poemi dell'epica classica per I Doni delle Muse. "Il sentiero degli Dei" che costituisce il I° episodio della saga di Naltatis. In un mondo in decadenza lacerato dalla guerra civile, i personaggi lottano per cambiare un destino che appare ineluttabile.

Editore: I Doni Delle Muse
Pagine: 298 Prezzo: 13 euro
Uscita: 9 Marzo 2015
In un mondo consumato dalla devastazione della guerra civile, ormai dimenticato dagli dei che dovevano custodirlo, qualcosa si sta risvegliando per portare una nuova speranza. Le parole di una veggente in grado di leggere nella trama della realtà e di essere voce dell’equilibrio infranto, rivelano che arriverà presto una donna in fuga e sarà la chiave per la riconquista della libertà. Ognuno dei protagonisti è chiamato a scegliere il proprio destino, in un’ambientazione suggestiva che ricorda i poemi dell’epica classica, poiché la storia e la tradizione dell’Isola Immortale potrebbero presto smarrirsi nell’oblio e nell’angoscia insieme al ricordo della propria umanità.
L’Eremita indossava una tunica di colore rosso scuro che le arrivava sino alle caviglie, con i bordi sbrindellati che sfioravano il terreno, e sulle spalle aveva una pelliccia lercia. I lunghi e arruffati capelli neri erano legati da nastri dello stesso colore della tunica in ciuffi scomposti e al collo aveva dei talismani fatti con ossa. Quando posò lo sguardo sugli occhi dell’Eremita, Karyon si ricordò d’un tratto di un altro particolare che gli era stato riferito: l’occhio sinistro, che si diceva avesse sacrificato per avere il potere della divinazione, era stato sostituito da una copia in vetro che da lontano sembrava vera. La sua mano ossuta e pallida era stretta attorno a un alto bastone di legno, intagliato con figure mostruose che appartenevano alle leggende più antiche dell’Isola Immortale e che incutevano timore nella gente. La donna proseguì fino a quando non fu al centro della stanza, quindi arrestò il suo passo e le ossa che portava al collo tintinnarono in modo sinistro nel silenzio che era di colpo calato nella casa; sembrava che anche la tempesta fosse cessata. Solo in quel momento, alzò il braccio e tese in avanti l’indice ossuto e tremante. Karyon si sentì mancare quando vide che l’Eremita stava indicando proprio lui. Con la coda dell’occhio notò che suo fratello, Rorey e Raya lo guardavano sorpresi e spaventati, ma il suo sguardo rimase fisso su quello della donna e sulla pupilla di vetro che sembrava scrutargli l’anima.
Eleonora Pescarolo è nata nel 1992 e vive a Solesino, in provincia di Padova. Laureanda in Archeologia del Vicino Oriente Antico presso l’Università di Venezia, è tra gli organizzatori di Rovigo Comics e divide il suo tempo tra la scrittura, il Kendo, le matite, le macchine fotografiche e le telecamere. Dalla sua passione per le lingue e le civiltà antiche nasce la saga di Naltatis, di cui Il sentiero degli dei costituisce il primo episodio. Alcuni dei suoi racconti compaiono in antologie.

Commenti