[Recensione] Ustica di Salvatore Giordano


Buona giornata cari Lettori!Oggi parliamo di un romanzo ambientato sulla meravigliosa isola di Ustica...

Ustica
racconta la storia del ritorno all'isola di Marcello, ormai anziano, che torna nel suo paese d'origine per finire lì i suoi giorni. Si stabilirà alla pensione "Da Bastiana", ancora proprietà di Elena, la donna che Marcello ha sempre amato e continua ad amare. Dalla finestra dove affaccia la sua camera Marcello guarda il paesaggio che Ustica offre e ricorda quello che accadde nel 1980 quando un aereo si squarciò in volo e cadde in mare tra le isole di Ustica e Ponza. Marcello ricorda il suo lavoro da addetto stampa, la sua voglia di scoprire la verità.

Nella pensione ritrova anche alcuni suoi vecchi amici e conoscenti, che ormai stenta a riconoscere.Tra vecchie e nuove conoscenze, Marcello si ritroverà ancora una volta in cerca della verità...

In questo romanzo ogni personaggio trova il suo giusto spazio, o almeno quello necessario a inserirsi in un contesto più ampio. Marcello è il principale, è lui che con la sua estrema correttezza e onestà si contrappone a chi, sia nel passato che nel presente, si ostina a voler nascondere la verità.

Lo stile dell'autore è molto semplice, lineare e scorrevole, a volte fin troppo ma mi sono piaciute molto le descrizioni dell'isola che mi hanno fatto venir voglia di visitarla! Purtroppo però ho trovato la storia a volte fin troppo lineare, i colpi di scena sono pochi e, forse essendo abituata ad altri tipi di lettura non mi sono fatta catturare dalla storia nè dai personaggi che ho trovato un po' impersonali. 
Questo breve romanzo getta uno sguardo sulla Sicilia del passato e di oggi e attraverso i suoi personaggi ci narra una storia di verità e bugie, di onestà e falsità.


Commenti