[Speciale] Giornata Internazionale della Donna

Le donne queste sconosciute.... Perchè molte donne rinnegano la propria festa? Oggi è la giornata del ricordo. Oggi è la giornata della vittoria, la giornata dell'indipendenza. Di ciò che prima la donna , forse per  molti uomini, non era ed è diventata. Ha guadagnato rispetto, giudizio, sicurezza, lavoro rispettabile. La  donna , il cuore e la mente di molti uomini. L'essenza e l'anima. La donna una splendida creatura che comprende tutto ciò che manca all'uomo. Insieme si compensano e si fondono in un unico essere.


Nel VII Congresso della II Internazionale socialista, tenuto a Stoccarda dal 18 al 24 agosto 1907, venne discussa la questione femminile e la rivendicazione del voto alle donne. Su quest'ultimo argomento il Congresso votò una risoluzione nella quale si impegnavano a «lottare per l'introduzione del suffragio universale delle donne», senza «allearsi con le femministe borghesi che reclamavano il diritto di suffragio, ma con i partiti socialisti che lottano per il suffragio delle donne». Due giorni dopo, fu tenuta una Conferenza internazionale delle donne socialiste, alla presenza di 58 delegate di 13 paesi, nella quale si decise la creazione di un Ufficio di informazione delle donne socialiste: Clara Zetkin fu eletta segretaria.

il 3 maggio 1908 Corinne Brown fu a presiedere, la conferenza tenuta ogni domenica dal Partito socialista di Chicago nel Garrick Theater: quella conferenza, a cui tutte le donne erano invitate, fu chiamata «Woman’s Day», il giorno della donna. Si discusse infatti dello sfruttamento operato dai datori di lavoro ai danni delle operaie in termini di basso salario e di orario di lavoro, delle discriminazioni sessuali e del diritto di voto alle donne.

Le celebrazioni furono interrotte dalla prima guerra mondiale, finché a San Pietroburgo, l' 8 marzo 1917 le donne della capitale guidarono una grande manifestazione che rivendicava la fine della guerra: la fiacca reazione dei cosacchi inviati a reprimere la protesta incoraggiò successive manifestazioni che portarono al crollo dello zarismo ormai completamente screditato e privo anche dell'appoggio delle forze armate, così che l'8 marzo 1917 è rimasto nella storia a indicare l'inizio della Rivoluzione russa di febbraio. Per questo motivo, il 14 giugno 1921 la Seconda conferenza internazionale delle donne comuniste, fissò all' 8 marzo la «Giornata internazionale dell'operaia».

In Italia la Giornata internazionale della donna fu tenuta per la prima volta soltanto nel 1922, per iniziativa del Partito comunista d'Italia, che la celebrò il 12 marzo, prima domenica successiva all'ormai fatidico 8 marzo.

Nei primi anni cinquanta,distribuire in quel giorno la mimosa, divenne un gesto «atto a turbare l'ordine pubblico» a richiedere i propri diritti . (fonte: Wikipedia)

Commenti