[Recensione] La ragazza che cuciva lettere d'amore di Liz Trenow


Buon pomeriggio cari Lettori! 
Mi sto preparando per un week-end in Costiera, girerò per alcune delle spiagge più belle della zona e probabilmente mi beccherò un'insolazione con i fiocchi,ma non mi interessa! Prima di finire di preparare zaino e compagnia vi parlo della mia ultima lettura...

Una trapunta patchwork che arriva dal passato e che sconvolge la vita di una donna. Caroline ha appena perso il lavoro,ha interrotto la relazione con il fidanzato e sta cercando di trovare un modo per rimettersi in carreggiata. Dopo aver lavorato per anni in banca è decisa a riscoprire il suo lato creativo, aprendo finalmente il suo studio di design di interni, realizzando finalmente il sogno di una vita. 
Ma l'impresa si rivela più ardua del previsto, i soldi da investire sono pochi, la madre inizia a necessitare di più assistenza e Caroline non sa da dove iniziare. Ripulendo la casa di famiglia, da un vecchio baule ricompare una trapunta patchwork, realizzata con stoffe particolari e che sembra raccontare una storia molto antica, storia che sarà la stessa Caroline a portare finalmente alla luce...

La ragazza che cuciva lettere d'amore racconta una storia in bilico tra passato e presente. Nel presente c'è Caroline che scopre un'eredità familiare molto più preziosa di quel che pensava; nel passato c'è Maria, detta Reginetta, una donna che ha passato gran parte della sua vita in un ospedale psichiatrico dove è stata ingiustamente rinchiusa per nascondere un terribile segreto.
Maria raccontava di essere stata ricamatrice al servizio della famiglia reale a Buckingham Palace e addirittura di aver avuto una relazione con il Principe Edward,ma nessuno le credeva,anzi cercavano solo di farle dimenticare tutto attraverso terapie tutt'altro che piacevoli.


Quando Caroline ritrova la trapunta e scopre che alcune delle stoffe utilizzate per confezionarla arrivano direttamente dal corredo della Principessa May, inizia a ricostruire la storia della ricamatrice, la storia di Maria, che pian piano diventerà sempre più reale e porterà a galla una verità taciuta per anni.


Ho letto questo romanzo in pochissimo tempo, catturata dalla prosa delicata, elegante e particolarmente suggestiva che mi ha riportata con gli occhi della mente all'epoca in cui Maria lavorava le sue preziose stoffe al Palazzo reale.

La storia è ben strutturata, le due parti, passato e presente, sono ben equilibrate e si completano a vicenda permettendo di avere un quadro della storia pieno. La storia della piccola ricamatrice mi è piaciuta moltissimo,è la storia di una donna che ha sofferto fin troppo nella sua vita, una donna a cui è stato tolto tutto ma che pian piano è riuscita a ritrovare la forza di ricominciare a vivere.
E' sopratutto una storia di donne, del loro coraggio e della loro voglia di rinascere sempre e comunque, indipendentemente da quello che la vita le mette dinanzi. 

I personaggi son ben caratterizzati ed è molto semplice immedesimarsi in loro. Inoltre ho trovato tutta la storia e i particolari relativi alla trapunta confezionata da Maria molto interessanti.
Romanticismo mai stucchevole, una storia familiare ben scritta, donne forti e un mistero che ruota attorno alla famiglia reale d'Inghilterra! Buona lettura!

Dobbiamo trarre il meglio da ciò che la vita ci offre,nel bene e nel male...

Commenti

Posta un commento