[Recensione] Lux di Claudio Calzana



Buona giornata cari Lettori! Oggi parliamo di un romanzo che ci trasporta nella provincia italiana di inizio '900...

Lux è un romanzo ambientato a Bergamo nei primi anni del 1900. I protagonisti sono un gruppo di quattro amici strampalati. Nel 1906 i quattro, per vendicarsi di un torto subito, decidono di derubare l'incasso del circo di Buffalo Bill. Qualcosa non va come dovrebbe, infatti uno dei quattro, Spiridione Curnis, si appropria del malloppo e scappa con la sua fidanzata a Parigi,lasciando la restante parte del gruppo a bocca asciutta.
Qualche anno dopo Curnis torna a Bergamo con una valigia, in cui i suoi amici credono ci sia la parte del bottino che gli spetta di diritto, ma in realtà la valigia contiene solo delle pellicole, dei film, di cui Curnis vuole servirsi per aprire il primo cinema a Bergamo.
Aprire un 'Sinemà' in periferia e con pochi mezzi non è un'impresa da poco, per questo Curnis coinvolge nel progetto la sua vecchia banda di amici...

Leggere questo romanzo mi ha riportata indietro nel tempo, ad inizio 900 nella periferia bergamasca!
I personaggi sono simpatici, strampalati, caratterizzati quasi come dei personaggi di uno dei loro film. Ognuno di loro ha caratteristiche ben diverse, ma insieme riescono ad aprire un cinema, il primo vero cinema di Bergamo e a far diventare quello che sembrava solo un sogno, una realtà.


Insieme ai quattro protagonisti un gran nuvolo di personaggi tra cui mogli, fidanzate, figli e figlie e personalità particolari. Esperia, figlia di Dante, diventa un personaggio cardine del romanzo, rappresentando una donna diversa dalle altre, più indipendente, e lei, insieme a Enricomaria,pianista cieco, tracciano la parte romantica del romanzo,dimostrando che l'amore va oltre ogni barriera!

Con uno stile che ricorda quello di altri famosi autori italiani, l'autore ci narra una storia che sa proprio di Italia, l'Italia di un tempo, quella dei valori, della famiglia e dei sogni che si realizzavano!
Un interessante spaccato di vita del passato che saprà coinvolgervi! Buona lettura!







Commenti

  1. Boh, non mi convince. La trama non è male ma non so se è il mio genere :(

    RispondiElimina
  2. bello, mi piace tuffarmi nel italia del 900' anche con altri romanzi, lo comprerò sicuramente

    RispondiElimina

Posta un commento