[Rubrica:TeenReview#30] Recensione - Quel fantastico peggior anno della mia vita di Jesse Andrews


Buonasera lettori! Buon martedì!
Oggi esce in tutte le librerie "Quel fantastico peggior anno della mia vita". Ho avuto la fortuna di leggerlo in anteprima e vorrei parlarvene...
"Il primo giorno di scuola, per Greg, è stato anche meglio del previsto. Stavolta, se non altro, nessuno gli ha spremuto le bustine di senape sulla testa. Il suo buonumore, però, dura poco. Il tempo che la madre torni a casa e gli spieghi che la sua compagna Rachel è ammalata e che lui dovrà starle vicino. Per uno come Greg, il nerd piú asociale della scuola, non poteva esserci notizia peggiore. La sola consolazione è che con lui ci sarà pure il suo amico Earl. Insieme decideranno di girare un film per lei. Un film che avrà un'unica, devotissima fan."

Premetto che questo libro non ha nulla di simile con colpa delle stelle o con altri libri di questo genere. Certo, di mezzo c'è il cancro. Ma al contrario di colpa delle stelle, questo libro è stato scritto per insegnare qualcosa, non per commuovere.

Prima che inizi il libro c'è una premessa di Greg,che dice:"C'è una cosa che vorrei dire prima di addentrarci in questo libro orribile e insensato.Può darsi che abbiate già capito che è la storia di una ragazza ammalata di leucemia. Quindi è possibile che stiate pensando:-Figo! Una storia piena di saggezza e profonde riflessioni sull'amore, la morte,il diventare adulti. Un fiume di lacrime dall'inizio alla fine. Non sto più nella pelle -. Se questo corrisponde a quel che vi passa per la testa,fareste meglio a gettare il libro nella pattumiera e cambiare aria."

Credo che questo sia uno dei libri più realistici che io abbia mai letto. Pensateci,una vostra compagna si ammala di leucemia. Non credo sia così facile starle vicino,come invece molti libri descrivono. Rachel è tutt'altro che dolce e bisognosa d'affetto. Lei e Greg non hanno mai avuto un vero rapporto d'amicizia. E quando lui,sopratutto spinto dalla madre,prova a starle vicino lei  si comporta in modo freddo.


Earl credo sia il personaggio che mi è piaciuto di più. E' un tipo pratico,che va' sempre dritto al punto e fa ragionamenti molto più maturi di quelli che fa un comune adolescente. Lui è cresciuto da solo e ha una mentalità diversa da chi è cresciuto in una casa insieme ai genitori. Si affeziona in un modo alquanto particolare a Rachel,la vede come una benedizione,crede che possa aiutare Greg ad uscire dalla sua routine e dalle sue brutte abitudini.


Greg è un tipo insicuro,che cerca di essere amico di tutti per non farsi prendere di mira. Crede che la sua vita sia perfetta così, finché non ricomincia a frequentare Rachel:tutto il suo mondo sembra sgretolarsi man mano che questa amicizia si consolida.

A prima vista la protagonista di questo libro è Rachel. In verità il personaggio centrale di questo libro è il carattere di Greg. Nel corso del libro vedremo Greg mutare caratterialmente. Ad un certo punto capirà che sua vita,fino a quel momento,era stata solo una grande bugia. Il libro è molto ironico,mette in risalto il mondo di noi adolescenti(e non è affatto facile descriverlo). E' un libro scorrevole,sopratutto perchè l'autore aggiunge delle liste o dei dialoghi come fosse un film.


A proposito di film: giovedì 10 novembre uscirà il film tratto da questo libro. Non vedo l'ora di vederlo. Con tutta la fortuna che ho nel cinema a me più vicino non uscirà e mi toccherà aspettare lo streaming. Spero che il film eguagli il libro. Sicuramente ci farò una recensione per #MovieReview. 


"Io sono Greg,quello che ha scritto questo libro. poi c'è Earl,il mio amico. E questa è la storia dell'anno che lui e io abbiamo passato con Rachel,cercando di tirarla su.Per lei abbiamo girato un film. Forse il più brutto di tutti i tempi."

Commenti