[Speciale - Segnalazione] Nasce Sad Dog Project, un nuovo modello di editoria

Si chiama Sad Dog Project e segna un nuovo approccio al mercato editoriale. Non si tratta di una casa editrice tradizionale ma di un collettivo di autori emergenti che hanno unito le forze per proporre una valida alternativa sia al self-publishing indiscriminato sia ai troppi vincoli imposti dagli editori. Ciascuno verifica il lavoro degli altri in un processo di editing condiviso e in un confronto costante che accompagna l’intero work in progress della scrittura. La proposta di Sad Dog è mirata: “Abbiamo deciso di concentrarci sui racconti di genere, un prodotto che le case editrici non hanno interesse a pubblicare. Troppo lavoro a fronte di profitti minimi.” Spiega Lorenzo Sartori. “Ma noi in questo formato crediamo e riteniamo sia un peccato che storie avvincenti che si leggono in una o due serate o durante gli spostamenti sui mezzi pubblici non possano venire condivise.” Gli fa eco Ilaria Pasqua. I racconti di genere pertanto non rappresentano un vincolo ma sono una risorsa che caratterizza l’originalità di Sad Dog, aperta a storie brevi che spaziano dal noir al thriller, dalla fantascienza all’horror al giallo.Sad Dog va a colmare quello spazio che le case editrici spesso non prendono in considerazione” dice Mario PacchiaroG, “ma quando si tratta di romanzi e di formati più convenzionali, tutti noi pubblichiamo con altri editori.” I tempi di incubazione e lavorazione? Rapidi, perché Sad Dog riunisce figure differenti che si occupano della grafica, del marketing, della promozione e comunicazione con la competenza di un professionista ma con l’entusiasmo di un autore che cerca il meglio per il suo lavoro e fa di tutto per pubblicarlo senza lunghe attese. Flessibilità, ascolto e creatività sono le parole chiave di Sad Dog che sposa le esigenze degli autori con quelle del mercato in un monitoraggio attento sulle necessità e le richieste e un processo agile di elaborazione di risposte adeguate. Il team riunisce 4 autori, dal Nord al Sud della penisola: Diego Tonini di Treviso, Lorenzo Sartori di Milano, Ilaria Pasqua e Mario PacchiaroG di Roma, che si stimano e si aiutano l'un l'altro leggendosi a vicenda i manoscritti, editandoli, collaborando nella promozione e in tutte le attività volte a diffondere al pubblico i propri scritti. In Sad Dog la moneta di scambio è il tempo: ogni partecipante si impegna a donarne una parte per leggere, editare e commentare i testi altrui, ottenendo in cambio lo stesso; alla fine ognuno sarà responsabile del proprio scritto e lo pubblicherà sotto il marchio Sad Dog. Il nome del “progetto” arriva da Diego Tonini che lo spiega così: “stavo scrivendo un racconto e ho visto la mia cagnolina seduta lì vicino con la sua espressione triste e ho pensato: se avrò una casa editrice la chiamerò sad dog”.


Pagine:33 Genere: Horror
Cartaceo: 3,49€ E-Book: 0,99€
Uscita: 07 Dicembre 2015
In un giorno qualunque, Mark, a bordo della sua inseparabile auto, piomba in una sperduta cittadina dove occhi curiosi lo seguono attentamente.

Si ferma solo per una pausa, deve infatti proseguire perché ha tanto materiale scottante da vendere durante la successiva tappa, ma non immaginerà di smarrirsi in un labirinto costruito da se stesso.

Danger è un horror psicologico in cui passato e presente si rincorrono e scontrano senza fine.

Pagine:72 Genere: Fantascienza
Cartaceo: 3,49€ E-Book: 0,99€
Uscita: 23 Novembre 2015
E10 è il nome in codice di un uomo rinchiuso in un centro ricerche. E10 non ricorda chi è, né come sia arrivato in quel posto, capisce solo di essere una cavia. Sfruttando un momento di distrazione, ma anche capacità di combattimento inaspettate, E10, o Ethan come preferisce chiamarsi, si libera e fugge dal centro. La struttura si trova però su un'isola sperduta in mezzo all'Oceano Pacifico. La sua fuga ha le ore contate?
Pagine:33 Genere: Horror
Cartaceo: 3,49€ E-Book: 0,99€
Uscita:30 Settembre 2015
Lisa è appena arrivata in città e non conosce nessuno; secondo la sua coinquilina Rita, un corso di cake design è proprio quello che ci vuole per incontrare altra gente e fare nuove amicizie. Lei è piuttosto scettica ma si lascia convincere dall'amica a presentarsi alla prima lezione.

Da quel giorno la vita di Lisa non sarà più la stessa: Barbie, l'insegnante, incarna tutto quello che ha sempre detestato, ma nonostante ciò, o forse proprio per questo ne è morbosamente attratta, tanto da scatenare la gelosia dell'amica Rita.
Ma sotto il suo aspetto zuccheroso, Barbie nasconde un macabro segreto che Lisa scoprirà a sue spese...
Un horror a tinte pastello in cui il gusto della crema al burro si mischia a quello dolciastro del sangue e l'odore dei biscotti si fonde con quello della morte...
Pagine:27 Genere: Fantascienza
Cartaceo: 3,49€ E-Book: 0,99€
Uscita: 30 Novembre 2015
Uno scienziato brillante quanto problematico fa una scoperta che potrebbe cambiare il mondo e, convinto di fare la cosa più giusta, la mette in pratica seguendo il suo istinto, buono ma dominato da una visione distorta dell’umanità. Le conseguenze saranno un po’ diverse da quelle attese.
Un racconto dove si mostra, con un pizzico di sana ironia, cosa accade quando si prova a immaginare un mondo dove certi luoghi comuni fossero realtà.

Da leggere con le parole di Rita Levi-Montalcini ben impresse nella mente: “Sono convinta che non esistano le razze, ma i razzisti”.

Commenti

Posta un commento