17 febbraio 2017

[Recensione] Il Segreto segreto di Riverview College di Susanne Goga


Salve a tutti cari lettori! Oggi vi parlo del nuovissimo romanzo di Susanne Goga; una delle scrittrici più in voga del momento. Se siete pronti a immergervi in una storia piena di mistero e magia non vi resta che continuare la lettura della mia recensione. 

La trama è semplice ma entusiasmante e ricca allo stesso tempo: a seguito della morte dei genitori, Matilda Gray, protagonista de ''Il segreto di Riverview College'' ha promesso a se stessa di diventare una donna forte e indipendente, riuscendo a realizzare il suo sogno: lavorare come insegnante di letteratura in un istituto esclusivamente femminile, il prestigioso Riverview College. Al rientro dalle vacanze estive, una notizia inaspettata accoglie Matilda: Laura Ancroft, una delle sue allieve è partita per un viaggio con il suo tutore e non rientrerà a scuola. Proprio Laura che, con tutta la passione e il coraggio dei suoi diciassette anni, recitando i versi di una poesia aveva confessato a Matilda di essersi innamorata di lei. Qualcosa però non quadra: perché nessuno, nemmeno la compagna di stanza di Laura, ha più avuto sue notizie? E perché la preside vuole a tutti i costi mettere a tacere la vicenda? Poi, una mattina di ottobre, Matilda riceve una cartolina e scopre sotto i francobolli un messaggio cifrato, che la conduce proprio nella stanza di Laura: lì si nasconde un vecchio diario segreto. Chi è l'autrice di quel diario che data addirittura 1600? E cosa c'entra tutto questo con la scomparsa di Laura? Il mistero fa sicuramente da padrone nelle storia di Susanne Goga.

L’intera vicenda è narrata in prima persona da Matilda, la giovane protagonista di questo libro, in cui misteri e azioni sconvolgenti si intrecciano in una Londra dalle atmosfere surreali. La narrazione dell'autrice è un po' macchinosa probabilmente a causa delle ricercate descrizioni della città inglese.

Il personaggi sono inseriti perfettamente nel periodo storico della vicenda. Matilda è uno spirito libero; il fratello soldato lontano ma sempre presente nel cuore della ragazza che sa sostenerla in ogni sua azione; il professore che la affianca nelle ricerche con entusiasmo e passione. Posso affermare che il libro è stato di mio gradimento soprattutto per quanto concerne la ricca argomentazione storica che viene trattata.

Consiglio la lettura anche se nella parte finale risulta essere a mio parere un po’ troppo astruso e poco piacevole da leggere.

Buona lettura, alla prossima scoperta!



Nessun commento:

Posta un commento