[Anteprima Hop Edizioni] Nuova collana "Per Aspera ad Astra" - Madonna di Sylvia K.


Per aspera ad astra 
La forza delle donne

Una collana per far scoprire alle nuove generazioni "icone" viventi o "eroine" intramontabili del recente passato . 

Una collana di picture book dedicata alle biografie illustrate di donne celebri che hanno ricercato con tenacia e caparbietà la propria realizzazione in diversi campi artistici . Pensata come linea all ages, è consigliata a partire dai 12 anni .

Cosa accomuna la Callas a Madonna, Audrey Hepburn a Coco Chanel, Virginia Woolf a Frida Kahlo? Inizi non sempre facili, la vocazione per l'arte, il talento e il perseguimento di un obiettivo tra alterne fortune. Fino al successo su scala mondiale e alla nascita di un vero e proprio mito moderno. Come recita il detto latino: attraverso le difficoltà si può arrivare fino alle stelle .

Nei picture book testo e immagine si integrano perfettamente, le grandi tavole occupano due pagine, condensando in ogni illustrazione un momento o un tema significativo della biografia narrata .
Il testo, scandito in blocchi di significato, racconta quel particolare momento, inquadrandolo con un titolo breve che introduce già al senso dell'immagine .

Grazie alla sensibilità delle illustratrici, le biografie diventano artistiche e offrono al giovane lettore diverse opportunità per interessarsi al tema .


Pagine: 88  Prezzo: € 18,00
Data di uscita: 18 Maggio 2017
La regina del pop mondiale è la protagonista di un picture book realizzato da Sylvia K. che ne ripercorre per tappe la biografia in immagini colorate e fantasiose. Le prime tavole sono dedicate all'infanzia, all'episodio fondamentale della morte della madre, al rapporto con la religione e ai primi passi nel mondo della danza alternativa nei locali underground di Detroit fino al trasferimento a New York. Le tavole centrali raccontano la faticosa ascesa di Madonna, la tenacia e la perseveranza con cui persegue i propri obiettivi fino al raggiungimento della fama mondiale, anche attraverso la collaborazione con MTV - in video e performance memorabili - e grazie alla costruzione di un nuovo modo di intendere i concerti come show e narrazioni. Non mancano le difficoltà per farsi accettare dal mondo discografico "serio", le operazioni arrischiate - come il libro "Sex" - che le alienano temporaneamente il consenso di pubblico e stampa, la fase spirituale, per arrivare agli ultimi successi. Camaleontica, sempre all'avanguardia, rigorosa professionista, Madonna ha compiuto svolte straordinarie tanto nella sua carriera quanto nella cultura musicale pop, a colpi di intuizioni e rischi calcolati.

Sylvia K. disegna semplicemente perché non potrebbe non farlo. Ritratti, illustrazioni, video animati, fumetti, gif, stencil... non pone limite alla sua arte, basta che la risoluzione sia almeno 300 dpi. Realizza i suoi lavori con linee essenziali a china poi digitalizzate, mescola colori accesi e sfumature tenui per creare contrasti e trasmettere un lieve senso di malinconico straniamento. Lo schermo è la sua tela bianca, l'arcobaleno il suo colore preferito. Rivendica la bidimensionalità della BD francofona e nei suoi disegni ri-utilizza sfondi vintage e texture psichedeliche per dare movimento. È influenzata dalla pop art, dal surrealismo e dall'espressionismo viennese, ma anche dalla letteratura vittoriana, dal neorealismo francese, dai cartoni americani e dalle polpette al sugo. Ha una predilezione per ciò che rima con beer, come queer e Amanda Lear. Combatte contro il Comic Sans e le discriminazioni di genere, ai cibi sconditi risponde con una pizza. Dopo anni in MTV, ora lavora per Discovery Channel. Ha pubblicato con Hop! il racconto "Questa mattina ti ho perso" all'interno del volume collettivo "La fine dell'amore. Graphic short stories" di Ilaria Bernardini + 13 .

Prime sei uscite della Collana:


Madonna di Sylvia K.
Maggio 2017

Maria Callas di Amalia Mora
Giugno 2017


Audrey Hepburn di Roberta Zeta
Luglio 2017

Virginia Woolf di Lucrèce
Settembre 2017

Frida Kahlo di Sara Ciprandi
Ottobre 2017

Coco Chanel di Elena Triolo
Gennaio 2018


Commenti