[Recensione] La locanda del cigno di Dilly Court


Buongiorno cari #FeniLettori! Oggi parliamo di un romance storico. Ultimamente mi sto appassionando sempre più a questo genere di romanzi (anche se li ho sempre amati). Avevamo già recensito qualcosa di questa autrice Dilly Court (qui la recensione) ma io personalmente non avevo letto mai nulla. 

La locanda del cigno è un bellissimo libro, scritto meravigliosamente. Pur essendo un bel tometto di 400 pagine si legge velocemente. La storia è avvincente e pregna di particolari . I personaggi sono elegantemente presentati e le loro storie si mescolano ad opera d'arte.

Ci troviamo nell'Inghilterra vittoriana e la giovane Charlotte Lane lavora presso la locanda del Cigno. La povera ragazza pur provenendo da origini benestanti a causa della morte della madre viene trasferita dallo zio in Inghilterra. Lo zio essendo uno scapolo incallito la manda in collegio non avendo tempo di stare dietro una bambina. Purtroppo però le sorti di Lottie non andranno a migliorare, perché lo zio si sposerà e la nuova matrigna la manderà a lavorare come sguattera alla Locanda del Cigno. Qui sarà bistrattata e sottomessa ma la la sua bontà non svanirà!  Lottie affronterà mille avventure ma nulla scalfirà il suo buon carattere. Dolce e gentile sempre a disposizione degli altri. Molte volte avrei voluto darle una scossa ma Lottie è bella per quel che è, con la sua personalità dolce.
Ho amato ogni singolo personaggio, l'innamoramento di lei che avviene lentamente e con i suoi tempi rende la lettura deliziosa. La forza di volontà che ha è talmente forte da rendere le sue peripezie avvincenti e semplici.

Il romanzo non è mai risultato noioso (come accade in qualche romanzo storico), in nessun punto è stato tedioso, tutto era un susseguirsi di eventi così memorabili che lasciavano l'attenzione viva e costante.

Un romanzo avvincente, elegante e romantico. Ci ritroviamo in una locanda, in guerra e in Inghilterra amando ogni luogo e i personaggi che scorrono nelle pagine. 

Commenti